Attivato anche a Terni il registro del testamento biologico

751
Rinnovo contratti per il pubblico impiego, l'assemblea di UIL
 

Anche a Terni è possibile iscriversi al registro del testamento biologico. Lo si può fare sulla base del regolamento deliberato dal consiglio comunale nello scorso mese di giugno. La dichiarazione anticipata di trattamento, definita anche testamento biologico, è l’espressione della volontà di una persona resa in condizioni di capacità mentale, a proposito delle terapie che intende o non intende accettare nel caso in cui dovesse trovarsi in condizioni tali da non poter esprimere il proprio consenso o dissenso in merito alle stesse. Il registro consente l’archiviazione delle dichiarazioni anticipate di volontà relative ai trattamenti sanitari espresse dai cittadini.  In pratica un cittadino che intenda utilizzare il registro può recarsi presso gli uffici comunali dello Sportello del Cittadino/Urp in via Roma 40, davanti al Politeama (tel. 0744/432201), con un documento d’identità in corso di validità. Qui gli verrà sottoposto un modulo attraverso il quale dovrà dichiarare dove si trova il proprio “testamento biologico” e quale, o quali siano i suoi fiduciari, ovvero le persone che, in caso di necessità, potranno accedere al suo “testamento biologico” e consegnarlo – eventualmente – ai medici. Gli impiegati dell’Urp conserveranno la dichiarazione nell’apposito registro, per ogni successivo riscontro.  Naturalmente, così come previsto dal regolamento, il cittadino iscritto al registro può chiedere la cancellazione o la modifica della dichiarazione in qualsiasi momento.