“Ad Assisi ha funzionato la macchina organizzativa”

55
Foto: ildenaro.it
 

“Ad Assisi ha funzionato la macchina organizzativa”. Il Questore Sbordone: ” “Senza comprimere abitudini cittadini e aspettativa fedeli”

“L’articolata macchina della sicurezza ha funzionato senza comprimere le naturali abitudini della cittadinanza e la legittima aspettativa dei fedeli a prendere parte alla ricorrenza della celebrazione”.

A dirlo è il questore di Perugia, Antonio Sbordone, dopo le visite ad Assisi del Papa e del presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

La visita del Pontefice si è svolta in clima tipicamente “francescano” e raccolto – sottolinea la Questura -, pur nella “garanzia della massima sicurezza”. Assisi ha poi accolto il premier “in un’atmosfera coinvolgente e vivace ma composta”, con “l’ordinato flusso di pellegrini che, nel rispetto della normativa anti covid-19, hanno potuto, senza soluzione di continuità, visitare entrambe le Basiliche per rendere omaggio al patrono d’Italia”.

“Obiettivo prioritario – sottolinea il questore – è stato di realizzare un modello operativo di estrema garanzia di sicurezza a 360 gradi per le Personalità, per i cittadini e per i pellegrini intervenuti, senza compromettere la serenità e il senso più alto della celebrazione della ricorrenza del Patrono d’Italia, San Francesco d’Assisi”.