Umbria, Carissimi chiede l’insegnamento della lingua inglese negli asili

324

Consigliere Lega ricorda che “apprendimento è più rapido”

   

“Promuovere l’insegnamento della lingua inglese ai bambini degli asili nido umbri” è l’obiettivo di una mozione annunciata dal consigliere regionale della Lega Daniele Carissimi.

“È noto che tra le più importanti competenze richieste oggi nel mondo professionale, scientifico, delle relazioni internazionali e della ricerca vi è la conoscenza delle lingue straniere e, in particolare, dell’inglese” spiega in una nota diffusa dall’ufficio stampa dell’Assemblea.

“Studi dimostrano – spiega Carissimi – che l’apprendimento delle lingue straniere avviene in modo più rapido e semplice in età prescolare, quando i bambini sono maggiormente ricettivi. Lo studio e l’apprendimento precoce di una lingua straniera favoriscono lo sviluppo cognitivo e quello emozionale-relazionale, oltre a fornire benefici a livello di memoria e concentrazione. Nella fascia di età che va da 0 a 7 anni, l’apprendimento di una lingua straniera avviene con modalità non replicabili successivamente. Per questo la scuola dell’infanzia è uno dei contesti più adatti per favorire non solo un avvicinamento, ma anche l’avvio di un vero e proprio processo di acquisizione dell’inglese. Apprendere l’inglese sin da piccolissimi può fare la differenza per il futuro dei ragazzi, un indispensabile asso nella manica sia per le opportunità di carriera che per una maggiore apertura verso il mondo e verso contesti culturali diversi”.