Terremoto, la Regione Umbria stabilisce l’esenzione dal pagamento del ticket

582
Regione Umbria: la situazione del personale precario

Esenzione dal pagamento del ticket e della compartecipazione alle spese sanitarie per le visite specialistiche per tutti i residenti nei comuni colpiti dal terremoto. Lo ha deciso la Giunta regionale su proposta dell’assessore alla Sanità Luca Barberini “per fronteggiare l’emergenza”. Tutti i medici di medicina generale e i pediatri forniranno assistenza gratuita in tutto il territorio umbro, cioè anche a chi è nel frattempo trasferito lontano dall’area del sisma. Purché sia residente ad Arrone, Cascia, Cerreto di Spoleto, Ferentillo, Montefranco, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Polino, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano e Vallo di Nera. La Regione ha inoltre deciso la totale esenzione dal pagamento dei farmaci di fascia C. Verranno poi erogati tutti gli ausili socio-sanitari necessari anche in assenza della verifica dell’autorizzazione della Usl. Le stesse Unità sanitarie locali provvederanno all’assistenza protesica “indipendentemente dalla residenza degli assistiti”.