Terni, al via il sesto corso di alta formazione sulla crisi d’impresa

498
 

Iniziativa di UniPg, commercialisti e avvocati ternani, in collaborazione con Cespec – Fino al 2 dicembre lezioni con docenti anche internazionali. Partecipano 55 professionisti

 

Ha preso il via a Terni la sesta edizione del corso di alta formazione specialistica sul tema ‘Il codice della crisi di impresa e dell’insolvenza’, organizzato da Università degli studi Perugia, Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Terni e Ordine degli avvocati di Terni, con la collaborazione scientifica del Centro studi sulle procedure esecutive e concorsuali (Cespec). Le lezioni proseguono fino al 2 dicembre, ogni venerdì dalle 14 alle 19. Sono presenti docenti ed esperti di livello nazionale e internazionale.

Il corso è rivolto ai professionisti che operano nel settore della crisi di impresa sia a seguito di incarico giudiziario sia a seguito di assistenza all’impresa in crisi il tutto al fine di creare, laddove possibile, un prassi comune necessaria per lo svolgimento dell’attività professionale in materia di crisi di impresa. Cinquantacinque i professionisti, da tutta l’Umbria e dalle regioni limitrofe, che hanno deciso di intraprendere il corso seguendo in presenza le lezioni.

Il corso è diviso in due moduli: nel primo sono analizzate singolarmente tutte le procedure regolamentate nel Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza, mentre nel secondo sono analizzati i singoli istituti relativi a ogni procedura e viene trattato anche il ruolo del professionista di nomina giudiziale nel processo esecutivo immobiliare.

Al progetto collabora anche la Fondazione Umbria contro l’usura onlus presieduta da Fausto Cardella il quale è intervenuto alla lezione che si è svolta venerdì 14 ottobre proprio sul tema dell’usura. A relazionare anche Carmelo Campagna, presidente dei commercialisti ternani, e l’avvocato Carlo Orlando del foro di Perugia.

“Il difficile e complesso contesto internazionale – ha commentato Campagna – sta avendo, purtroppo, ripercussioni negative anche sulla nostra economia e sulle nostre comunità. Per questo diventa sempre più necessario avere professionisti e specialisti che sappiano affiancare le imprese nel gestire le eventuali situazioni di crisi. Grazie anche a questo nuovo corso di alta formazione ci stiamo preparando al meglio per cercare di sostenere il tessuto economico locale. L’elevata adesione dei nostri colleghi, commercialisti e avvocati, nonostante l’importante impegno economico che il corso comporta, dimostra che c’è tutta la volontà di prepararsi al meglio per le sfide del presente e del futuro”.