Si è svolta a Terni l’assemblea dei sindaci della provincia

256

La riunione per il parere sul bilancio di previsione dell’ente

   

L’assemblea dei sindaci della provincia di Terni si è riunita lunedì a palazzo Bazzani per l’espressione del parere di competenza, obbligatorio ma non vincolante, sullo schema di bilancio di previsione 2024-2026 della Provincia.

Per l’espressione del parere lo Statuto dell’ente prevede un doppio quorum: almeno un terzo dei Comuni e la maggioranza della popolazione del territorio provinciale.

La votazione di lunedì ha avuto esito infruttuoso poiché ha registrato la maggioranza dei voti favorevoli per numero dei Comuni e la maggioranza dei voti contrari per popolazione complessiva. La seduta di Consiglio si terrà giovedì 21 dicembre alle 16.00, per l’approvazione definitiva del bilancio di previsione.
“Abbiamo tenuto i conti in ordine grazie ad una condotta rigorosa”, ha detto la presidente Laura Pernazza ricordando che lo schema di bilancio era già stato approvato dal Consiglio il 6 dicembre scorso in occasione della seduta svoltasi ad Orvieto.
“La ricognizione delle partite dare-avere con i Comuni, Terni compreso con il quale abbiamo chiuso tutte le partite – ha aggiunto – ha portato ulteriori risorse e su questo fronte stiamo lavorando ancora anche con la Regione. Abbiamo varato un piano di assunzioni e di progressioni interne – ha detto ancora la presidente – con l’obiettivo di imprimere un’inversione di tendenza rispetto al passato ed innalzare la qualità dell’azione amministrativa valorizzando anche l’impegno e la preparazione dei dipendenti”.
“Sono in fase di avvio – ha ricordato sempre Pernazza – l’ufficio di avvocatura interna e lo sportello Europa, entrambi saranno a disposizione anche dei Comuni aggiungendo questi servizi al fondamentale lavoro della centrale unica di committenza”. La presidente ha infine sottolineato gli investimenti per strade e scuole, utilizzando oltre che le risorse ordinarie, anche quelle per le Aree Interne, sulla viabilità, e i fondi Pnrr per le scuole.
Nei loro interventi i sindaci – riferisce una nota della Provincia – hanno espresso grande apprezzamento per l’impegno dell’amministrazione e la vicinanza ai territori ed hanno evidenziato le maggiori problematicità incentrate soprattutto su viabilità e sicurezza stradale.