Perugia: ulteriori interventi di adeguamento degli edifici scolastici

143
Dalla TotalErg materiale per la scuola di Assisi
Fonte foto: Ansa.it

Perugia: ulteriori interventi di adeguamento degli edifici scolastici. Riguarderanno ampiamenti di spazi e ampliamento di aule

 

La giunta comunale ha approvato nel corso della seduta odierna ulteriori interventi di adeguamento ed adattamento funzionale di spazi ed aule scolastiche, resisi necessari a causa delle regole imposte dall’emergenza sanitaria legata al covid-19.

Nel dettaglio nell’atto, illustrato dal vice sindaco Gianluca Tuteri, si evidenzia che i vari interventi, per quasi 8mila euro, riguarderanno la manutenzione degli impianti elettrici in quei plessi in cui si è provveduto a realizzare nuove aule o a riconvertire alla didattica altri spazi. Nello specifico si tratta delle scuole: Secondaria 1° grado di Viale Roma; Primaria Ponte Pattoli; Centro scolastico via L.da Vinci;  Centro scolastico “G. Cena”; Centro scolastico “Comparozzi”;  Centro scolastico “D. Alighieri” S. Sisto; Secondaria 1° grado “Volumnio” di Ponte S. Giovanni, Secondaria 1° grado di Elce

“Si tratta di una pratica – ha spiegato il vice sindaco Gianluca Tuteri – che va in continuità con altre precedentemente deliberate da questa Amministrazione e che ci consentirà, in virtù delle risorse all’uopo stanziate dal Governo nazionale, di riqualificare gli spazi che nei mesi scorsi sono stati individuati per essere destinati alla didattica onde rispettare le regole imposte a livello centrale connesse all’emergenza sanitaria. Perugia in questa partita, grazie al lavoro svolto in condivisione tra uffici comunali, personale e dirigenti scolastici e con il contributo delle famiglie, è riuscita a farsi trovare pronta all’appuntamento con la ripresa delle lezioni, potendo garantire la riapertura totale dei plessi. Non sono mancate le problematiche e ben sappiamo che ancora oggi sussistono dei disagi, ma sono certo che facendo rete, come si è fatto finora, si potrà vincere questa sfida così complessa per il bene dei nostri ragazzi”.