Perugia ha un campione del mondo di  ‘pizza’

204

Il Sindaco Romizi ha premiato Pietro De Vivo

   

Il sindaco Andrea Romizi ha consegnato, nella giornata del 20 novembre, un riconoscimento a Pietro De Vivo, 24 anni, laureatosi recentemente campione del mondo di “pizza”.

Presenti alla cerimonia in sala Rossa, oltre al sindaco ed al campione, anche il consigliere Riccardo Mencaglia, il presidente dell’Unione pizzaiuoli tradizionali e ristoratori Alfredo Folliero ed il direttore della pizza style school Mario Folliero. Queste ultime due associazioni organizzano la competizione mondiale nonché il campionato europeo e quello italiano.

Il giovane perugino Pietro De Vivo di origini napoletane ha conquistato il primo posto nella 21^ edizione del mondiale “Pizza World Cup”, svoltosi all’Hotel SHG Antonella di Pomezia, che ha visto in gara circa 300 partecipanti provenienti da tutti i continenti.

A convincere la giuria, nella categoria “Pizza in pala”, è stata una creazione dedicata alla sua terra d’origine, denominata la “Vomero”, con un connubio perfetto di sapori e prodotti del sud: crema di friarielli vesuviani, stracciata di bufala, alici di Cetara, noci di Sorrento e basilico

De Vivo, una passione per la cucina e talento indiscusso del piatto più famoso del mondo, aveva già ottenuto l’argento alla scorsa World Cup, nella categoria “Sapori del Sud”. Quest’anno è arrivato il primo titolo in carriera a livello mondiale.

Nell’accogliere gli ospiti il consigliere Mencaglia ha ricordato i successi di De Vivo ed il lavoro delle due associazioni presenti che contribuiscono a far conoscere l’Italia ed i suoi prodotti tipici, la pizza in particolare, in tutto il mondo.

Pietro De Vivo, che recentemente ha rilevato un’attività in via Masi proprio di fronte all’ingresso della scala mobile, ha ripercorso le tappe della sua storia professionale iniziata intorno ai 15 anni congiuntamente allo studio e poi proseguita a Città di Castello, sulle Dolomiti, a Civitanova Marche ed infine a Perugia. Ciò dopo anni di una formazione che ancora oggi prosegue.

Il sindaco ha espresso soddisfazione per la decisione di De Vivo di rilevare l’attività di via Masi, sita in un luogo che necessita di rilancio e che verrà presto valorizzata grazie alla riqualificazione della scuola e dell’ex carcere destinato a diventare cittadella giudiziaria.

Romizi ha manifestato la stima e l’orgoglio della città per il successo mondiale ottenuto da De Vivo, leggendo la motivazione contenuta nella pergamena: “le congratulazioni dell’Amministrazione comunale a Pietro De Vivo, per la passione, la determinazione e l’impegno che gli sono valsi la conquista del primo posto nella categoria “piazza in pala” della 21^ edizione del mondiale “piazza world cup”, con l’augurio di un futuro ricco di nuovi successi e soddisfazioni”.

Il sindaco infine ha manifestato disponibile a confrontarsi con le due associazioni presenti circa l’ipotesi di organizzare a Perugia la prossima edizione del campionato italiano di pizza.