Partita la raccolta fondi per l’acquisto di un “neurotablet” per il Cori di Passignano

185

Iniziativa di “Facciamocela passà” e “Azzurro per l’ospedale”. Lo strumento velocizza e ottimizza i tempi della terapia

   

Ha come destinatario questa vola il C.o.r.i. (Centro ospedaliero di riabilitazione intensiva) di Passignano la nuova raccolta fondi appena lanciata dal gruppo “Facciamocela Passà” in collaborazione con l’Associazione di volontariato “Azzurro per l’Ospedale” di Castiglione del Lago.

C’è tempo fino al prossimo 25 febbraio per aderire all’iniziativa benefica volta alla raccolta di risorse per l’acquisto di un “neurotablet”, destinato appunto alla struttura riabilitativa di Passignano.

Lo strumento in questione è un dispositivo di ultima generazione che permette ai pazienti con disturbi neurologici di compiere molte azioni e velocizzare i tempi della terapia facendoli lavorare di più nello stesso arco di tempo.

“Acquistandone addirittura due – spiegano i promotori dell’iniziativa – si avrebbe la possibilità di aiutare quei malati che trovano difficoltà negli spostamenti visto che i due dispositivi potrebbero lavorare anche in remoto”.

“Il Cori – è il commento di Marco Santarelli del gruppo “Facciamocela Passà” – è un fiore all’occhiello del settore, sia per il recupero motorio sia per quello cognitivo. Una struttura che abbiamo la fortuna di avere nel territorio del Trasimeno, ma che accoglie centinaia di pazienti da tutta la regione e anche da fuori”.

Si può partecipare alla raccolta fondi versando il proprio contributo tramite bonifico bancario ad Azzurro per l’Ospedale (IBAN IT 11A 08851 38350 000000 351908 – Causale: raccolta fondi neuro tablet). Oppure tramite un’offerta libera fatta direttamente al responsabile del Gruppo (3913139619).