OVUS Pubblica Assistenza di Perugia e Corciano, con la Befana in ospedale Santa Maria della Misericordia

291

OVUS Pubblica Assistenza di Perugia e Corciano, con la Befana in ospedale Santa Maria della Misericordia. I volontari dell’OVUS, Organizzazione Volontariato Utilità Sociale di Pubblica Assistenza, come ogni anno, in occasione delle festività, offrono ai bambini della pediatria e pediatria oncologica, i doni, accompagnando la befana nei reparti. Un piccolo riconoscimento a chi soffre e rimane in corsia anche i giorni di festa

OVUS Pubblica Assistenza, ha organizzato nella mattina del 6 gennaio, un momento di sollievo, donando ai bambine ed ai reparti, giocattoli donati da negozi specializzati che aderiscono al progetto dell’Associazione. Quest’anno un ringraziamento speciale va alla catena di negozi “Risparmio Casa” per aver gentilmente concesso i giocattoli da destinare ai bambini ricoverati. Un progetto che vede coinvolti anche i reparti dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia nel riceverli con gioia ed attesa per dare conforto ai piccoli degenti. Un caloroso grazie, espresso dal Presidente dell’Ovus, Paolo Ceccarelli, a chi dona e a chi permette che questo magnifico gesto si compia ogni anno.
L’Associazione Ovus esplica le proprie attività nel campo del Trasporto Socio-Sanitario (Servizi sociali, trasporto sangue,trasporto pazienti dializzati et.), della Protezione Civile e Assistenza (assisstenza e distribuzione vivere, telesoccorso, ricerca dispersi, attività con le scuole etc.), Formazione (addestramento sanitario,Corso per soccorritori volontari, addestramento di Protezione Civile etc.) rispettando i canoni definiti dall’Albo Regionale del Volontariato del Dipartimento della Protezione Civile e dell’A.N.P.AS. a cui  sono iscritti. Il loro”Patrimonio” è rappresentato da 140 Volontari fortemente motivati, da 325 soci sostenitori e da mezzi tecnici quali 3 Ambulanze, 1’Autovettura per la parte SocioSanitaria e per il Telesoccorso, 4 pulmini trasporto disabili, 4 carrelli attrezzati ed un fuoristrada per la protezione civile, una sezione cinofila il tutto correlato da materiali indispensabili per tale attività. L’ Associazione dispone di due sedi operative dislocate sul Comune di Corciano e di Perugia, in modo da poter garantire  un servizio  più efficace sul territorio.
La loro storia è piuttosto recente, infatti la data di Fondazione dell’OVUS. Pubblica Assistenza risale al 28/12/2005, per cui una serie di circostanze, non per ordine  di importanza,  hanno  fatto  si che un gruppo di persone caratterizzate da volontà, spirito volontaristico e una buona dose di coraggio abbiano deciso di fondare l’Associazione che successivamente si è affiliata all’ A.N.P.AS. [Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze]  fondata a Spoleto nel 1904.  Le Pubbliche Assistenze nascono nel 1860 come Associazioni di volontariato, libere e laiche, sotto una grande molteplicità di nomi: Croce Verde, Croce Bianca Croce d’Oro, Società di Salvamento, Fratellanza Militare, Fratellanza Popolare. Dalla Sicilia al Piemonte, unanimi nel loro impegno, le Pubbliche Assistenze hanno lo scopo di servire chiunque esprima un bisogno,senza porre condizioni all’aiuto prestato e dimostrandosi aperte a chiunque voglia prendervi parte. Le loro radici storiche si ritrovano nelle “Società di Operaie Mutuo Soccorso”, attive negli stati sabaudi già dal 1848, che nascono come una forma di autotutela delle nuove classi di salariati e d’operai nei confronti delle malattie, degli infortuni, della morte, ma anche rispetto alla necessità di formazione alle arti e mestieri.
Un ringraziamento speciale va alla trama preziosa del tessuto associativo, formata da migliaia di donne e uomini che dedicano il proprio tempo e le proprie energie alla collettività, con la forza spontanea delle persone libere.

Il volontariato nelle sue varie declinazioni ha rappresentato e continua a rappresentare un presidio importante per la coesione sociale e la qualità della vita di tantissimi cittadini, soprattutto dei più deboli, dei malati, dei poveri e di chiunque si trovi in difficoltà.

Un grazie, quindi, va ad ognuno di voi, perché con la vostra opera rispondete ad innumerevoli bisogni sociali, producendo con grande professionalità veri e propri “beni civili”, il cui valore aggiunto risiede nella soddisfazione di impegnarsi per gli altri.

Elena Capuccella