Matteo Salvini a Perugia

658
Centre-right coalition candidate for the Precidency of Umbria Region, Donatella Tesei celebrates victorry with secretary of Lega party Matteo Salvini (R) in Perugia, Italy, 28 October 2019. Donatella Tesei, candidate of the center right, is now also formally the new president of the Umbria Region. ANSA/MATTEO CROCCHIONI
 

Matteo Salvini a Perugia. Il leader della Lega nel capoluogo umbro in occasione dell’inaugurazione di una nuova sede del partito

 

Il leader della Lega Matteo Salvini a Perugia, in occasione dell’inaugurazione della nuova sede del partito nel capoluogo umbro. Tanti i temi trattati, dal suo processo ai verbali governativi sull’emergenza coronavirus, fino all’Atalanta in Champions Leaugue. Questi i principali inteventi.

“Se io vado a processo il 3 ottobre per avere trattenuto poche decine di immigranti per qualche giorno su una barca, allora portiamo Conte e i suoi al Tribunale internazionale perché hanno sequestrato mezza Italia. Se così fosse sarebbe criminale”.

 

“Saranno gli italiani a licenziarlo. Non il ‘palazzo’ che si autoprotegge. La metà dei parlamentari non hanno una vita fuori di lì e voterebbero il Governo anche di Pippo, Pluto e Paperino pur di rimanere attaccati alla poltrona ma temo che in autunno la situazione economico-sociale sarà complicata e saranno gli italiani a chiedere scelte veloci, rapide ed efficienti. Non sarà la Lega a tendere trappole, ci pensano da soli”.

Matteo Salvini ha così risposto a una domanda dei giornalisti sul disavanzo di oltre 4 milioni e 200 mila euro certificato nei giorni scorsi dal Consiglio del Comune, dove fino al 2018 è stata sindaco l’attuale presidente della Regione, la leghista Donatella Tesei.

“Montefalco è un modello di bellezza, valorizzazione del territorio e di promozione turistica. Vorrei che tutti i Comuni italiani avessero gli amministratori di Montefalco. Tutti gli 8 mila Comuni italiani hanno bilanci in sofferenza – ha ricordato Salvini -, soprattutto in questa fase post Covid, ma se il Pd è il M5s si attaccano a questo, temo che per i prossimi 30 anni non toccheranno palla né a Montefalco, ne in altri Comuni umbri”.

 

“Se c’è una squadra italiana che può vincere la Champions è l’Atalanta. Da questo punto di vista dico forza Bergamo con tutto il cuore. L’eventuale vittoria dell’Atalanta sarebbe innanzitutto il premio a una squadra che gioca bene e a una città che ha dimostrato una dignità e una sopportazione al di fuori dal normale”.

Riferendosi poi a quanto vissuto dalla città lombarda con il Covid, Salvini ha detto

“onore a Bergamo e ai bergamaschi e speriamo che vadano fino in fondo. Magari – ha concluso – giocando una finale tutta italiana. Sarebbe una cosa meravigliosa”.