Marsciano: si amplia il programma di aiuti alle famiglie

262

Marsciano: si amplia il programma di aiuti alle famiglie. Prosegue anche la colletta alimentare presso i principali punti vendita del territorio comunale

Si potenzia il programma di aiuti alimentari alle famiglie che il Comune di Marsciano, in collaborazione con la Protezione civile, le associazioni di volontariato e l’aiuto di tanti cittadini e imprese, ha organizzato sul territorio comunale. Nei giorni scorsi si è provveduto a mettere in campo tre importanti misure che rafforzano il programma nato per rispondere al disagio economico creato dall’emergenza pandemica da coronavirus.

  • Il Comune ha destinato ulteriori fondi, per 27.500 euro, per il sostegno alle famiglie più in difficoltà. Fondi che si aggiungono ai 127mila euro già erogati dallo Stato.
  • Tutti i produttori agroalimentari e zootecnici del territorio comunale sono stati invitati a manifestare la propria disponibilità per fornire i prodotti freschi da utilizzare nei pacchi alimentari. Proprio in questi giorni sarà stilata una prima lista di fornitori, in base alle disponibilità ricevute, che resterà comunque aperta per successive integrazioni.
  • È già operativo un protocollo con l’azienda Cir Food, che per il Comune di Marsciano gestisce l’appalto della refezione scolastica, per il confezionamento e la distribuzione dei pacchi alimentari alle oltre 200 famiglie che ad oggi risultano beneficiarie degli aiuti. Il Comune ringrazia la Caritas Betlemme di Marsciano per il fondamentale aiuto logistico fin qui dato proprio nell’allestimento dei pacchi e per l’assistenza che ha dato e continuerà a dare a tante famiglie attraverso il servizio dell’emporio alimentare presente nel quartiere di Schiavo in via Massimo d’Azeglio.

“È un grande lavoro di squadra – spiega con soddisfazione il sindaco Francesca Mele – quello che non solo il Comune ma tutto il territorio di Marsciano ha saputo realizzare per dare questa risposta immediata ed efficace ad un disagio che purtroppo sta interessando tante famiglie. Un programma di aiuti capace di gestire in modo oculato e senza sprechi le risorse disponibili e al contempo dare un sostegno anche alla nostra filiera agricola locale. L’inserimento nei pacchi alimentari di prodotti come ortaggi, frutta fresca, carne e altre produzioni tipiche del nostro territorio, ha avuto proprio questo ruolo, oltre, naturalmente a portare qualità, peraltro molto apprezzata, nelle tavole di chi riceve tali aiuti. Tra l’altro stiamo valutando una forma di collaborazione con le aziende vitivinicole locali al fine di coinvolgerle nel programma di aiuti alimentari, garantendo, in questo modo, anche a questo settore un minimo di sostegno”.

A questo si aggiunge anche il successo della colletta alimentare che è stata attivata da settimane sul territorio comunale e che continuerà anche in futuro a garantire un canale di approvvigionamento per il piano di aiuti alimentari.

“Esprimo – conclude il sindaco – un sentito ringraziamento ai tantissimi cittadini e ai tanti negozi, grandi e piccoli, che hanno aderito a questa iniziativa e che potranno continuare a farlo in futuro. La grande quantità di prodotti che attraverso la colletta alimentare è già stata messa a disposizione di chi ne ha più bisogno è uno dei più bei segnali della generosità e della coesione che la nostra comunità sa esprimere al meglio nei momenti di crisi”.