Magione: oltre cinquemila euro raccolti con la cena di solidarietà

436
?

Proseguono a Magione le iniziative per dare sostegno alle popolazioni vittime del sisma. Oltre 5mila euro sono stati raccolti grazie alla cena di solidarietà organizzata dalle forze politiche e sociali di Magione in collaborazione con le associazioni del territorio.

La risposta della gente è stata veramente grande – fa sapere Maurizio Orsini, presidente della proloco di San Savino presso il cui circolo si è tenuta l’iniziativa –. Oltre 250 le persone presenti. Importante anche l’aiuto dato dalle aziende del territorio che hanno contribuito fornendo i prodotti alimentari con cui abbiamo realizzato il menù tipico delle zone colpite dal sisma. Tra le portate la classica amatriciana divenuta uno dei simboli di questo tragico evento che ha visto la completa distruzione della città di Amatrice.

Durante la serata il volontario della Misericordia, Fabrizio Alunni, ha ripercorso alcuni dei momenti del loro intervento nelle zone del sisma.

La Misericordia  –  ha premesso Alunni ringraziando quanti hanno chiesto di poter aiutare in occasione del terremoto – lavora 365 giorni l’anno e tutti i giorni abbiamo bisogno di volontari che possano fare i vari servizi. La prima squadra di volontari – ha poi ricordato – ha costruito il campo di Sant’Angelo di Amatrice. Un’ambulanza è stata utilizzata per il trasporto di persone, mentre con l’altro mezzo, una jeep, abbiamo provveduto al rifornimento di medicinali e viveri vari. La squadra di Magione che ci ha sostituiti ha collaborato alla costruzione della tensostruttura in cui si sono tenuti i funerali delle vittime alla presenza del presidente Mattarella.

Le aziende che hanno dato il loro contributo alla cena sono state la Cancelloni Food Service, il supermercato Emi di Bacanella, il centro commerciale Pesciarelli, Gianluca Cancelloni e Bussolini alimentari. La proloco di San Savino ha curato la parte logistica e offerto il dolce finale. L’iniziativa è stata portata avanti dai segretari comunali dei partiti: Stefano Vinti, Pd; Francesco Rubeca, Fdi; Daniele Marcaccioli, Psi; Massimiliano Cofani, Prc; Vanni Ruggeri, in rappresentanza di Sel; Marco Menconi, Forza Italia; Roberto Passerini, consigliere comunale M5s.

“Insieme per ricostruire”, è invece lo slogan con il quale è stata presentata l’iniziativa di raccolta fondi per le popolazioni terremotate di Amatrice organizzata dall’associazione Laboratorio Magione. Sabato 24, ad un mese dal terribile sisma, presso lo stadio di Magione scenderanno in campo quattro formazioni: Anonimi Perugini (Perugia Club), associazione culturale Laboratorio Magione, Misericordia di Magione ed Avis Magione. Le squadre, che si sfideranno in un quadrangolare amatoriale, saranno composte oltre che da simpatizzanti ed appartenenti alle rispettive associazioni anche da ex-grifoni. In campo Nofri, Ravanelli, Gori, Boranga, Novellino, Valentini, Bettinelli, Falasconi, Franceschini, Tacconi, Tinaglia, Paki Rocco ed altri ancora. Prenderanno parte al quadrangolare anche i fratelli Perugini, ex grifoni magionesi. Hanno aderito all’evento anche alcuni politici ed amministratori locali. L’evento, patrocinato dal comune di Magione, vedrà anche la partecipazione della società filarmonica G. Biancalana di Magione e della società ginnastica Pegaso. Al termine della partita prenderà il via il “Terzo Tempo” con cibo e divertimento per tutti i partecipanti.

Il ricavato di tutte le iniziative andrà sul conto della Misericordia di Magione mentre sono già stati consegnati dalla confraternita, al magazzino di Ascoli Piceno, quanto raccolto dal Cral Domenico Cancelloni, dal centro commerciale Pesciarelli e dalle associazioni del territorio.