La Provincia incontra i sindaci dell’eugubino gualdese

117

Attenzione rivolta a viabilità e territorio. Confronto atteso da parte degli amministratori locali

Un confronto atteso quello che si è tenuto nel pomeriggio di ieri (giovedì) alla sala consiliare del Comune di Gubbio con la Presidente della Provincia di Perugia affiancata dai consiglieri delegati alla viabilità e alla stazione appaltante ed alcuni tecnici operativi sul territorio e gli amministratori del comprensorio dell’eugubino gualdese.

Varie le criticità emerse che riguardano questo vasto territorio, quasi interamente montano.

La questione più urgente è inerente alla somma che l’ente provinciale deve avere dalla Regione Umbria e “sarebbe utile per procedere ad interventi di manutenzione ordinaria, compreso il taglio dell’erba di cui ce n’è effettivamente bisogno – sono state le parole della presidente -. Non è più tollerabile una tale situazione”, ha sottolineato.

Il primo cittadino di Gubbio ha esordito dicendo “che noi sindaci abbiamo bisogno di confronto in un’ottica di programmazione  e di area vasta. In questi ultimi tre anni abbiamo vissuto una sindrome di abbandono”. Il sindaco ha poi elencato una serie di problematiche con la più urgente che riguarda la chiusura, prevista in autunno, della Strada della Contessa a causa della pericolosità del viadotto, compresa la galleria per lavori di adeguamento. Si deve ragionare su una viabilità alternativa altrimenti vari territorio rischiano l’isolamento”.

Altro tema quello dei trasporti con l’annuncio di Bus Italia del taglio di linee poco frequentate e “questo è un danno soprattutto a fronte dell’incremento esponenziale di utilizzo del treno da parte dei cittadini e turisti, in questo modo verrebbero a mancare i collegamenti”. È stata poi sollecitata un’attenzione per la strada di collegamento Valfabbrica Gubbio, “che non può rimanere chiusa. Sarebbe necessario che la Provincia la prendesse in carico”.

Il sindaco di Gualdo Tadino ha evidenziato lo stato di due rotatorie di ingresso alla città e alla zona industriale che da tempo sono completamente al buio ed ha auspicato che gli interventi programmati siano realizzati al più presto. Il primo cittadino ha infine espresso un sua perplessità sull’istituto d’istruzione superiore “Raffaele Casimiri” per il quale sono previsti finanziamenti per adeguamento sismico di quasi 7 milioni e 500 mila euro proponendo una demolizione e ricostruzione per avere un edificio più moderno e funzionale.

La vice sindaco di Costacciaro ha chiesto un intervento urgente su una frana lungo la SO 225 di Rancana e il taglio dell’erba che compromette la visibilità in alcuni punti.

La presidente si è resa disponibile, insieme alla struttura, di accogliere le esigenze dei territori nella veste della Provincia quale ‘casa dei Comuni’ e questo è il comune denominatore di questi incontri sul territorio per stabilire un filo diretto con gli amministratori locali.

Per la viabilità sono previsti oltre 6 milioni euro da destinare ai vari territori, sia per le vie di comunicazione che per adeguare i ponti.

Sull’Eugubino Gualdese per il 2022 sono previsti i seguenti interventi per un importo totale di 2 milioni: 650 mila euro per interventi su ponti e viadotti che interessano la Sp 201 di Pietralunga (al km 6+817; 15+882 e al km 20+570); sulla sp 240 di Casacastalda all’altezza del km 9+480 lavori ultimati in attesa di rendicontazione per un importo di 250 mila euro;  Sp 225/1 di Rancana (Scheggia e Pascelupo), lavori di ripristino del corpo stradale al km 2+200 per una spesa di 887.700 euro, è in corso la progettazione esecutiva del 6° stralcio ad opera di Anas; Sp 243 di Pieve Compresseto (Gualdo Tadino), lavori di ripristino del corpo stradale tra il km 0+000 e il km 11+900.

A Valfabbrica si interviene su vari tratti della Sp 240 di Casacastalda; a Fossato di Vico previsto il ripristino di vari tratti della SP 241 di Fossato di Vico;

Gualdo Tadino si interviene su SP 239 di Valsorda, vari tratti, Sp 242 di San Pellegrino, Sp 243 di Pieve Comprresseto, Sp 245 di Chifanoia, Sp 270 di Voltole, SR 444 del Subasio.

Gubbio interventi su Sp 206 di Montelovescovo, Sp 207 di Caicambucci, Sp 240 di Casacastalda, Sp 204 di Nogna, SP 205 di Mocaiana, Sp 209 di Sant’Ubaldo e Sr 298 Eugubina. A questi si aggiunga un finanziamento Mit di 2.219.250 VI stralcio terremoto, si tratta di un progetto gestito da Anas Spa sulla SP 208 di San Bartolomeo per 11 interventi complessivi di ripristino frane di valle. Ancora, sul fronte di ponti e viadotti sul ponte sulla Sp 240/1 al km 9+480 annualità 2022.

Sul fronte dell’edilizia scolastica al Polo liceale “G. Mazzatinti” sono stati ultimati i lavori di adeguamento  e prevenzione incendi al Liceo classico (70 mila euro) e sono in corso di affidamento quelli di manutenzione straordinaria e sicurezza (200 mila euro); al liceo artistico, sede principale è in corso la progettazione per manutenzione straordinaria e sicurezza e prevenzione (350 mila euro).

All’istituto “Cassata Gattapone” progettazione in corso con lavori da aggiudicare entro l’anno per manutenzione straordinaria e prevenzione incendi all’”Ex ITIS” per un milione di euro, mentre alla palestra polivalente  in via Bottagnone lavori in corso di ultimazione per il miglioramento energetico (150 mila euro).

Scheggia e Pascelupo interventi su Sp 225 di Rancana, Sr 360 Arceviese e sr 298 Eugubina.

Sigillo si interviene sulla Sp 244 di Monte Cucco e su un ponte al confine con il comune di Gubbio strada comunale di Dondana annualità 2023.