‘Green castle’: nuovo progetto del centro commerciale Castello

137

Opere di urban art del perugino Awzo178 realizzate con vernici che assorbono lo smog – Il primo di una serie che pone al centro il rispetto dell’ambiente e la responsabilità sociale d’impresa

Si chiama Green Castle il progetto lanciato dal centro commerciale Castello, il primo di una serie che mette al centro i temi del rispetto dell’ambiente, della salute dei suoi visitatori e della sostenibilità ecologica, alla cui base vi è un percorso di attenzione verso la responsabilità sociale d’impresa. Così, sono state realizzate delle opere di urban art dall’artista perugino Awzo178, figura di riferimento dell’arte di strada del territorio con esperienze in tutta l’Umbria e in diverse parti d’Italia, in collaborazione con Archi’s Comunicazione.

L’intervento artistico ha permesso di riqualificare e abbellire lo spazio antistante l’ingresso del centro commerciale con l’inserimento di tre pannelli, decorati sia sul fronte che sul retro per un totale di sei dipinti, oltre che valorizzare i dissuasori già presenti, il tutto utilizzando vernici AirLite, tinte speciali che hanno la capacità di assorbire lo smog presente nell’aria, depurandola.

“Con questo progetto – ha spiegato Giulia Marchetti, direttrice del centro commerciale Castello – ci poniamo l’obiettivo di attivare un processo di valorizzazione significativo in ambito culturale, artistico e ambientale, sia per il Centro che per tutte le persone che lo vivono. Il mezzo per realizzare tale finalità è l’urban art, l’arte di strada, l’arte che sta in mezzo alle persone e che per questo è accessibile a tutti, adulti e bambini, giovani e famiglie”.

“Siamo consapevoli – ha proseguito Marchetti – che oggi una realtà commerciale non può curarsi esclusivamente del proprio profitto. Un’impresa è infatti tenuta anche a conoscere, accogliere e soddisfare le esigenze sociali, ambientali e culturali della società esterna e, nello specifico, della comunità territoriale di riferimento in cui questa è inserita”.