FINANZIATA LA PESCHIERA, BENE ART BONUS DEL COMUNE DI PERUGIA, NEL GIARDINO DELLA BIBLIOTECA DI SAN MATTEO DEGLI ARMENI

143

Prosegue la campagna di comunicazione “A Natale regala Art Bonus” con grandi successi

   

E’ stata, infatti, interamente finanziata la Peschiera all’interno della Biblioteca San Matteo degli Armeni per un totale di euro 11.150,00 finanziati da diversi mecenati: Gabriele Berardi, Morenita Camponetti, Armando Flores Rodas, Nuvoletta Giugliarelli Mordivoglia, Luca Nicolellli Fulgenzi, Irena Ristic, Roberto Rizzo, Stefania Troaini, Fabrizio Valmonti e l’azienda di Ponte San Giovanni Consorzio Auto Revisioni di Antonello Palmerini già mecenate del Monumento ai Caduti di Ponte San Giovanni, della Fonte di San Francesco a Pieve di Campo, vincitrice del concorso nazionale Art Bonus Progetto dell’Anno 2021 e mecenate dell’affresco I Trionfi presso la Biblioteca Augusta di Perugia.

La “Peschiera”, o “Pescaia” come è descritta dalle fonti storiche, è ciò che resta dell’orto-giardino, inaugurato nel 1632 da monsignor Iacopo Oddi, divenuto da poco nuovo proprietario del complesso di San Matteo.

Descritto come luogo di delizie dal Macinara, ornata da “limoni, lemoncelli, giesomini di Catalogna et altre piante nobilissime”, la Peschiera, all’epoca con un assetto architettonico diverso da quello attuale, era “piena d’acqua col pesce dentro, et in mezzo sotto al portico dentro nel muro vi sta un mostro marino che tiene a mandritta un bastone in mano, et alla sinistra una pietra, e per bocca usciva un raggio d’acqua .”.

Oggi rimane una grande vasca in muratura, sormontata da un muro a nicchioni, bisognosa di restauri riguardanti i materiali lapidei e i paramenti in laterizio, e soprattutto della realizzazione della impermeabilizzazione che consentirà il ripristino della condotta di acqua, che alimenta il circuito.

Inoltre, un nuovo sistema di illuminazione consentirà di valorizzare l’intero complesso.

I beni ancora in attesa di erogazioni liberali, che permettono un bonus fiscale del 65% ad aziende e cittadini, sono : Il monumento ai caduto del Borgo XX Giugno, le vetrate della Sala dei Notari, il monumento ai Caduti di San Martino in Campo, l’Arco di Porta Pesa, il portone dell’ex Ospedale di Monteluce, l’affresco a Palazzo di Giustizia, l’Arco di Porta Conca, l’Arco della Mandorla, l’Acquedotto medievale, la fontana del Piscinello e il monumento al Perugino.