Elezioni Ordine Professioni Infermieristiche: vittoria della lista ‘NOI’.

570
 

Elezioni Ordine Professioni Infermieristiche: vittoria della lista ‘NOI’. Il nuovo Consiglio Direttivo, riunitosi lunedì 2 novembre, ha eletto il Presidente e riorganizzato l’assetto delle cariche

Il 23, 24 e 25 ottobre, si sono svolte, nel pieno rispetto delle normative anti-contagio, le elezioni per il rinnovo degli Organi dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche della provincia di Perugia per il quadriennio 2020/2024. Alla terza convocazione, dopo che nelle prime due non è stato raggiunto il quorum degli iscritti previsto dalla legge, la lista ‘NOI’ ha ottenuto 274 preferenze su 525 votanti, vincendo così contro la lista antagonista ‘Continuità nel cambiamento’. Il consiglio direttivo entrante, nella prima seduta convocata per lunedì 2 ottobre, ha nominato i nuovi vertici dell’Ordine. Nicola Volpi è il nuovo Presidente, Alessandro Papalini il Vice Presidente, Laura Rossellini il Segretario e Leontim Haidu Vasile il Tesoriere. Il Consiglio Direttivo è composto dai Consiglieri Graziella Bruscia, Catia Castraberte, Giuseppe Ciacci, Catia Cruciani, Mirko Gaggiotti, Andrea Mipatrini, Francesco Moretti, Donatella Renga, Giulia Speziali, Marco Torello e Daniele Torroni.

Per la Commissione d’Albo, nella seduta del 30 ottobre 2020, è stata assegnata all’unanimità la carica di Presidente a Marta Pastorelli, di Vice Presidente a Elisa Ceciarini e di Segretario a Camilla Pazzi.

Serenella Cardinale, Simone Cocchi, Martina D’Angelantonio, Tiziana Molella, Filippo Pesciaioli e Francesco Tinnirello sono i nuovi componenti del Consiglio, mentre Anna Mordivoglio e Marco Nardelli i Revisori dei Conti, Sara Inguscio sarà il revisore supplente.

“Siamo in gruppo compatto e coeso – hanno dichiarato i neoeletti in una nota – condividiamo i valori della professione e scendiamo in campo per promuovere nuove idee e una partecipazione allargata alla vita dell’Ordine. Raccoglieremo idee e disponibilità; puntiamo ad un OPI aperto e partecipato, innovativo e costruttivo. Interattività e sinergia tra infermieri, istituzioni e cittadino, saranno la chiave di volta per la sanità del futuro. L’attuale l’emergenza sanitaria legata alla pandemia sta dimostrando che gli infermieri sono un punto riferimento per l’intera comunità la tutela, la valorizzazione, lo sviluppo e il riconoscimento della professione infermieristica da parte dell’ Ordine che li rappresenta, assume oggi più che mai un valore imprescindibile. Siamo già al lavoro per rispondere alle urgenti attese degli iscritti all’Ordine. Nell’ agenda degli obiettivi da raggiungere nel prossimo periodo abbiamo quello di implementare il progetto ‘Opi Ti Incontra’, ovvero la possibilità di rivolgersi all’Ordine delle Professioni Infermieristiche per trovare un servizio di accoglienza e ascolto per gli infermieri e per il cittadino, allo scopo di prevenire ogni forma di disagio legata alla professione e favorire i necessari interventi attraverso la messa in rete di collaborazione con esperti. Abbiamo intenzione di promuovere progetti di formazione specifici per ampliare e rendere pertinente l’offerta formativa professionale e puntiamo a incentivare programmi di educazione sanitaria nelle scuole, nelle associazioni e nella comunità. Intendiamo anche valorizzare i modelli organizzativi virtuosi che esprimano al meglio il ruolo, le competenze e le responsabilità dell’infermiere e avvieremo un gruppo di lavoro su tematiche ad alta valenza assistenziale, puntando alla realizzazione di percorsi assistenziali condivisi. Tra gli obiettivi c’è anche la collaborazione e la comunicazione con gli altri Ordini delle Professioni Sanitarie, con le Istituzioni e con l’Università. Con questa consapevolezza nasce un Ordine nuovo – hanno concluso – fresco e vivace, già concentrato responsabilmente nel perseguire obiettivi importanti, nel pieno rispetto di tutti impegni già assunti”.