Deruta: al via il servizio di mediazione familiare

153
 

Toniaccini e Canuti: “Un supporto utile alle famiglie nei passaggi delicati della genitorialità”

“Il Comune di Deruta – affermano il sindaco Michele Toniaccini e  il vicesindaco, Cristina Canuti, con delega alle Politiche Sociali – sta progettando una serie di iniziative, volte a supportare le famiglie. In particolare, è attivo il servizio pubblico di mediazione familiare, un percorso gratuito, di 10/12 incontri che si svolgeranno in un ambiente riservato, nella garanzia del segreto professionale e alla presenza di un esperto neutrale con una formazione specifica. L’obiettivo è di promuovere e sostenere la genitorialità, in questi delicati passaggi della vita familiare”.

 

Si svolge in un ambiente neutrale e riservato, dove trattare tutti gli argomenti relativi alla separazione e al divorzio (l’educazione dei figli, il tempo trascorso con loro, la modalità di affidamento, gli accordi economici, la sistemazione abitativa…). E’ rivolto a genitori separati, in fase di separazione e divorzio o già divorziati che scelgono volontariamente di ritrovare una collaborazione e cercare soluzioni comuni in un clima di rispetto, dignità ed equità, nell’interesse loro e dei figli.

Uno spazio di comunicazione nel rispetto dei bisogni di ognuno, per ricevere un sostegno nel complesso compito di riorganizzare le relazioni familiari nell’interesse dei figli. Il servizio è finalizzato anche al raggiungimento di accordi comuni che permettano l’esercizio di un efficace funzione genitoriale.

Si può richiedere la mediazione familiare prima della procedura legale, per pensare a come riorganizzare le relazioni familiari, durante il processo legale per favorire la negoziazione e gli accordi, dopo la separazione, per trovare accordi più rispondenti alle nuove situazioni familiari.

(info:  rita.vescovi@libero.it / associazioneilpontedoro@gmail.com)