Dall’inizio dell’emergenza il Comitato di Spello Cri in campo con 102 volontari

114
 

Dall’inizio dell’emergenza il Comitato di Spello Cri in campo con 102 volontari. Zaroli: “Fondamentale il supporto fornito alla comunità”

 

Sin dal manifestarsi dell’emergenza Covid-19, il Comitato di Spello della Croce Rossa Italiana è subito sceso in prima linea per fornire alla comunità un fondamentale supporto logistico, sanitario e di trasporto. Il Comitato, con i suoi 95 volontari e 7 temporanei, nella fase emergenziale ha intensificando tutti i servizi dedicati a sostenere le persone più vulnerabili, come le consegne a domicilio di generi alimentari, medicinali, oltre al trasporto per visite mediche negli ospedali della Regione. I volontari hanno inoltre continuato a gestire l’erogazione del sostegno alimentare integrativo a nuclei familiari bisognosi sulla base di una convenzione stipulata con il Banco alimentare. Fondamentale è stato anche il supporto fornito nella distribuzione delle mascherine donate dalla Pro Spello e nella preparazione dei pacchi di generi alimentari per persone e nuclei familiari, individuati dall’Ufficio servizi sociali, che si sono trovati in difficoltà economica in seguito all’emergenza sanitaria.

Grazie al grande spirito di solidarietà di molti cittadini – commenta il sindaco Moreno Landrini – il volontariato spellano ha offerto un impegno concreto e quotidiano per affrontare l’emergenza  In questo difficile momento, i nostri volontari hanno dimostrato cosa significa essere una comunità, donando agli altri il loro tempo e le loro competenze”.

“Il Comitato – continua l’assessore ai servizi sociali Rosanna Zaroli – anche in questa delicata fase non ha mai fatto mancare il suo sostegno ai cittadini, soprattutto a quelli più fragili. Un ringraziamento ai volontari che con serietà e senso di responsabilità hanno continuato ad adempiere la loro missione contribuendo a difendere la salute e la vita. Il valore di una comunità si vede proprio nei momenti di difficoltà quando riesce a far convergere le risorse migliori a supporto delle persone più esposte”.

“I volontari – afferma il presidente Adele Guercini nel ringraziare tutti – con grande impegno non si sono tirati indietro e anche nell’emergenza Coronavirus hanno messo a disposizione il loro tempo libero e loro competenze . Importante è stato anche l’aiuto fornito da 7 operatori temporanei appositamente formati per l’utilizzo dei dispositivi di sicurezza e che sono stati di grande aiuto anche nella distribuzione dei farmaci e nella preparazione dei pacchi alimentari”.