Controlli interforze sulla ‘movida’ a Perugia: nessun problema

178

Controlli interforze sulla ‘movida’ a Perugia: nessun problema. Dalla Questura: “Solo tre multe, i giovani hanno recepito il messaggio”

E’ trascorsa senza alcuna criticità la scorsa nottata di ‘movida’ nel centro di Perugia. E’ quanto riferisce la questura, sottolineando “la sensibilità mostrata dai giovani nel recepimento delle regole comportamentali come il rispetto del distanziamento sociale e l’uso dei dispositivi di protezione”. Soltanto tre le sanzioni per il mancato uso della mascherina. Personale della polizia di stato, dell’arma dei carabinieri, della guardia di finanza, della polizia locale, della provinciale, della protezione civile e del 118 è stato impiegato secondo la pianificazione organizzata in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica coordinato dalla prefettura di perugia ed a seguito del tavolo tecnico tenutosi in questura. In piazza Danti, in particolare, nota zona di maggior afflusso e stazionamento dei giovani nelle serate di movida, la Protezione civile ha posizionato uno stand volto all’informazione, alla sensibilizzazione sul tema ed alla distribuzione delle mascherine. L’azione e l’impegno coordinato delle forze dell’ordine – spiega la questura -continuerà in tutta la provincia di Perugia in modo da scongiurare un nuovo innalzamento delle contaminazioni da Covid-19.