Con più di 600 nuovi iscritti e ben 3430 donazioni Avis Perugia è tornata a premiare i suoi donatori

139
 

Da gennaio ad agosto 2022 registrate 494 donazioni di plasma e 3430 di sangue

 

 


Si è tenuta sabato scorso la tanto attesa assemblea straordinaria di AVIS comunale Perugia, che è tornata in presenza dopo tre anni. L’assemblea indetta in via straordinaria per approvare il nuovo statuto di Avis, che permetterà poi l’iscrizione dell’associazione al nuovo Runts (Registro unico nazionale terzo settore), è stata occasione per incontrare dopo tanto tempo i propri iscritti e tirare le somme di quanto è stato fatto fin’ora, oltre che un momento di confronto sul periodo di difficoltà che stiamo attraversando per quanto riguarda la salute pubblica.

Un’assemblea che si è chiusa in positivo con ben 600 nuovi iscritti oltre che un numero importante di donazioni registrate da gennaio ad agosto 2022: 494 donazioni di plasma e 3430 di sangue.
Dati che registrano comunque un buon andamento delle donazioni, nella speranza di raggiungere i risultati ottenuti nel 2021 con circa 6.400 donazioni effettuate.

“Nonostante i buoni risultati ottenuti nel 2021 e quelli positivi che si stanno registrato nel 2022 – ha puntualizzato il Presidente Avis Perugia, Stefano Migliorati – non possiamo ritenerci altrettanto soddisfatti per l’andamento complessivo regionale che vede un ulteriore calo delle donazioni ed è per questo che chiediamo l’aiuto di tutti, invitando a recarsi a donare il sangue”.

L’assemblea è stata anche occasione per premiare i 756 donatori Avis che si sono distinti in base al numero di donazioni effettuate.

“Torniamo a premiare con orgoglio e spirito di appartenenza – ha sottolineato il Presidente Avis – chi in questi difficili anni di pandemia ha permesso, continuando a donare, di mantenere il sistema sanitario della nostra regione all’altezza delle aspettative e permettere a tutti di usufruire di cure e assistenza”.