Cna, le costruzioni pilastro dell’economia dell’Umbria

134

Nel 2019/2023 imprese aumentate del 2,5% e +15,9% di occupati

   

Con una crescita del 2,5% del numero delle imprese e un +15,9% di occupati, il settore delle costruzioni si conferma un pilastro dell’economia dell’Umbria nel periodo 2019/2023″: ad avvalorare l’affermazione di Emanuele Bertini, presidente regionale di Cna Costruzioni, è la nuova indagine realizzata per conto dell’associazione dal centro studi Sintesi, “Le imprese di costruzioni hanno svolto un ruolo trainante per tutta l’economia regionale nell’ultimo quadriennio.

Dopo gli anni della grave crisi iniziati intorno al 2008 e proseguiti fino all’avvento della pandemia, finalmente il settore ha potuto risollevare la testa e dare un contributo fondamentale alla produzione di ricchezza”, ha aggiunto Bertini.
Secondo il report, illustrato nel corso di una conferenza stampa da Pasquale Trottolini, responsabile regionale di Cna Costruzioni, “il comparto ha fatto registrare un aumento del numero delle imprese, ma soprattutto degli addetti, contribuendo in maniera significativa al rilancio dell’occupazione regionale nella fase post pandemica, pur scontando una grande difficoltà di reperimento di personale.