Cannara: Le “Trasparenza e colore” di Natino Chirico al Museo civico

578

Si inaugura martedì 1 dicembre, alle ore 17.30, a Cannara, nel Museo Civico della Città, la mostra “Trasparenza e colore” di Natino Chirico, organizzata da Regione Umbria, Comune di Cannara, associazione “Civium” e Provincia di Perugia, che ne ha curato anche il supporto tecnico. L’artista, molto legato all’Umbria, ha concepito un suo ulteriore speciale omaggio alla bellezza del territorio umbro e alla ricchezza del patrimonio d’arte che le sue Città contengono. Le sue opere, infatti, nella loro bellezza di colori e di emozioni, entrano nelle sale del Museo di Cannara con grande discrezione e umiltà, affrontando un dialogo vivo e penetrante con  le memorie d’arte già qui raccolte, che è quanto sottolineano tanto Fabrizio Gareggia, sindaco di Cannara, quanto Donatella Porzi, presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria. Da parte sua, Natino Chirico confessa che “in tutte le opere, dal dialogo tra i materiali e il colore scaturisce il movimento che esprime e (spero) trasmette la mia emozione d’artista, il coraggio di esistere, la forza di vivere, la gioia di essere!”. Un messaggio particolarmente adeguato al periodo natalizio (la mostra resterà a disposizione del pubblico fino al 10 gennaio 2016), capace di illuminare con una luce in più il già magico universo del Museo di Cannara, articolato anche intorno al pezzo forte del suo Mosaico a soggetto nilotico. Proprio interpretando queste valenze emozionali, l’Associazione culturale Civium ha messo in cartellone un particolare evento inaugurale dell’esposizione (martedì 1 dicembre, alle ore 17.30) intitolato “Veli di cipolla”, un percorso fra le opere di Chirico, in compagnia dell’artista, che svelerà a poco a poco le opere e  le rivelerà ai presenti nella loro natura di luce e nella loro dimensione di trasparenza.