C.A.S.A.”, cultura, arte, sport e ambiente: a Foligno un nuovo progetto per l’inclusione

1123

Due filoni di intervento: Laboratori per diverse fasce ed Eventi culturali. Primo appuntamento domenica 26 marzo

   

Si chiama “C.A.S.A. – Cultura Arte Sport Ambiente per l’Inclusione” il nuovo progetto promosso da ZOE aps e ZUT! dedicato ai territori e alle comunità locali.

Dopo l’esperienza di “LAB.QUA.- Laboratori di quartiere”, conclusa nel 2022, l’associazione ZOE aps, insieme a ZUT! e alcuni dei partner regionali con cui avevano condiviso il primo esperimento di laboratori di quartiere, hanno dato vita a “C.A.S.A. – Cultura Arte Sport Ambiente per l’Inclusione”, un progetto su scala regionale che coinvolge 9 partner (“Ya Basta! Perugia” – capofila, ZOE APS, ZUT!, ASD Tartaruga XYZ, Senza Monete, WildUmbria, Astra, Amleto in Viaggio APS, Il Quadrifoglio) distribuiti su diversi territori della regione (Perugia, Foligno, Orvieto, Alta valle del Tevere).

In continuità con quanto realizzato per “LAB.QUA.” il progetto prevede sul territorio di Foligno attività culturali, artistiche e di inclusione per favorire esperienze differenti di partecipazione e cittadinanza, a far emergere il potenziale trasformativo e generativo delle comunità un’ottica di maggiore sostenibilità del rapporto uomo-comunità-ambiente.

La programmazione sarà articolata in particolare su 2 filoni di intervento: Laboratori per diverse fasce d’età (teatro, multimediale, riciclo e ambiente) ed Eventi culturali (rassegna cinema/documentari, escursioni, spettacoli) accomunati dall’obiettivo di sensibilizzare le comunità locali a una partecipazione attiva e consapevole.

Il progetto si apre con il primo appuntamento della rassegna di cinema e documentari dedicata a tematiche sensibili e all’ambiente. Domenica 26 marzo alle ore 18 nello Spazio ZUT! proiezione del documentario di Carolina Boco e Luca La Vopa “Questa notte parlami dell’Africa“. Alla proiezione sarà presente anche la regista Carolina Boco per incontrare il pubblico in sala.

La storia, tratta dall’omonimo romanzo di Alessandra Soresina edito da Piemme (che torna in libreria proprio in occasione dell’uscita del film) ci porta nei meravigliosi scenari dell’Africa e nelle sue contraddizioni, che fanno da sfondo all’incontro tra due donne, una in viaggio e una del luogo; così distanti per cultura, una europea e l’altra afro-musulmana, eppure così simili nel loro bisogno di libertà.

Ingresso gratuito, per prenotazioni: tel-whatsapp, 389 0231912 / mail, tickets@spaziozut.it.