Il Borgo di Ficulle si accende di solidarietà con i suoi presepi

1654
 

La vita che continua, come segno di luce e di speranza. Sarà questo sentimento a illuminare Ficulle, per le festività natalizie, fino a domenica 8 gennaio, grazie ai presepi allestiti per le vie del borgo. Tutta la comunità, compresi bambini e ragazzi, ha lavorato per rappresentare, disegnare e costruire l’immagine ‘il presepe e la vita che continua’, anche dopo il terremoto che ha colpito l’Umbria e in piccola parte anche il borgo di Ficulle in cui sono in corso lavori di ristrutturazione e restauro. Tante le rappresentazioni della natività e le attività in programma per un Natale ricco di eventi e solidarietà. Non mancheranno infatti iniziative di raccolta fondi a favore della ricostruzione. A partire da martedì 20 dicembre sono allestiti tra vicoli, chiese e suggestivi angoli del borgo i presepi e in alcuni luoghi saranno anche in mostra i disegni dedicati al tema di quest’anno, ‘Nel presepe la vita continua’. “La nascita è il punto di partenza – spiegano dal comitato organizzatore di Ficulle – e non un punto di fine e quindi vuole che il progetto di vita, di opere e di missione prenda la sua strada. Una strada di amore, uguaglianza, umiltà, speranza e misericordia. Anche se si è chiusa la porta del giubileo, si è aperta la strada della vita che con la nascita di Gesù rigenera l’esistenza in un percorso umile che lava, purifica il nostro corpo e la nostra mente”. Tra le rappresentazioni più suggestive quella di sabato 24 dicembre, dopo la messa di mezzanotte, nella piazza centrale del paese dove è stata costruita una grande capanna in cui sarà rappresentata la natività. Inoltre ci saranno un mercatino e dolci per tutti. Nel giorno dell’Epifania, il 6 gennaio, e domenica 8, alle 17.45, si animerà l’undicesimo presepe vivente di Ficulle. Una rappresentazione che inizia da Porta del sole e va da rocca a piazzetta per via delle mura. Ci saranno postazioni tematiche, antichi mestieri e il mercato con melodie in cui ritrovare profumi e sapori tradizionali umbri. Mentre il 6 la rappresentazione sarà in particolare dedicata alla venuta dei Magi, l’8 si concentrerà sul battesimo di vita e di speranza per andare avanti senza tremori. A fare da contorno al viaggio tra i presepi di Ficulle, mostre, teatro, concerti e spettacoli per grandi e bambini, compreso l’arrivo della Befana. “Gli eventi di Ficulle si aprono martedì 20 dicembre – concludono gli organizzatori – con una rappresentazione dei bambini della scuola dell’infanzia nella chiesa di santa Maria Nuova. Bambini che sono segno della vita che comincia e per questo con loro abbiamo voluto dare inizio alle festività”. Per informazioni: www.comune.ficulle.tr.it, www.prolocoficulle.com, www.parrocchiaficulle.it.