“Bene la realizzazione della Casa di comunità a Città delle Pieve”

165

La nota dei Consiglieri Pastorelli e Rondini (Lega)

“Con la realizzazione della Casa di comunità a Città delle Pieve, la prima delle 23 previste sul territorio regionale, la Giunta Tesei e l’assessore Coletto confermano il loro impegno a potenziare l’offerta sanitaria in Umbria e a rendere i servizi sempre più capillari e alla portata del cittadino”.

 

È quanto dichiara il capogruppo Lega Umbria Stefano Pastorelli insieme al consigliere regionale Eugenio Rondini.

“La casa di comunità – proseguono i consiglieri leghisti – serve a sviluppare un nuovo modello di presa in carico della salute dei cittadini da ripetere negli altri presidi che verranno realizzati. Questa rappresenta un primo tassello importante nella riorganizzazione della sanità pubblica regionale, ideato per rispondere in maniera adeguata alle bisogno di salute dei cittadini e garantire un presidio fondamentale sul territorio del Trasimeno. Dopo lo smantellamento sanitario messo in atto negli anni passati dalla sinistra e dal Pd sul territorio lacustre, la Giunta Tesei ha inaugurato una nuova fase caratterizzata anche dall’avvio di una sperimentazione gestionale per la struttura ospedaliera di Castiglione del Lago che consentirà di mantenere il Pronto soccorso operativo h24. Anche Città della Pieve, come stabilito dal piano di fabbisogno regionale – spiegano Pastorelli e Rondini – avrà garantito un Presidio Ospedaliero di area disagiata con pronto soccorso h24. Un ringraziamento alla presidente Donatella Tesei, all’assessore Luca Coletto e al direttore della sanità regionale Massimo D’Angelo per aver recepito le istanze del territorio e per aver proposto soluzioni che potessero finalmente dare risposte concrete. Alle polemiche strumentali e pretestuose di questi giorni – concludono -rispondiamo con i fatti, come abbiamo sempre fatto e come continueremo a fare per il bene della comunità umbra”.