Appello alla Regione: Il Consiglio provinciale di Perugia chiede più risorse per la viabilità

578
 

Con un ordine del giorno approvato all’unanimità, il Consiglio provinciale chiede alla Giunta Regionale dell’Umbria che vengano assegnate risorse aggiuntive del Bilancio regionale da destinare ad interventi prioritari sulla rete stradale di competenza come già sollecitato dal Presidente della Provincia con lettera del 30/04/2015. In allegato  al documento è stata consegnata la relazione elaborata dall’Area Viabilità della Provincia di Perugia per un resoconto esaustivo della situazione. “Con la Legge n. 56/2014 (Riforma Delrio) – si legge nel documento – recante “Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni” e la Legge regionale 10/2015 “Riordino delle funzioni amministrative regionali di area vasta, delle forme associative di Comuni e comunali — Conseguenti modificazioni normative”, si è provveduto a ridefinire le funzioni e le competenze delle Province. Accanto alle funzioni fondamentali, con la Legge regionale n. 10/2015 è stata conferita alla Provincia anche la funzione in materia di viabilità regionale (già precedentemente trasferita alla Provincia con la Legge regionale n. 3/1999 in attuazione della Legge n. 59/97 e d.lgs. n. 112/98). Si precisa altresì che i finanziamenti per le strade regionali venivano direttamente trasferiti dallo Stato alle Province e che, a far data dal 2002, anno di prima assegnazione di tali fondi il contributo si è ridotto progressivamente del 76% arrivando nell’anno 2013 a coprire appena le spese di funzionamento del personale relativo alle strade regionali. Come evidenziato a più riprese si ricorda che la Provincia di Perugia ha più volte fatto presente, agli Organi competenti, la propria difficoltà d’intervento in relazione alle problematiche stradali dovuta ad una cronica carenza di fondi, non facendo comunque mai venir meno il proprio supporto in situazioni di emergenza o di calamità. Tale situazione – continuano i Consiglieri – si è aggravata ulteriormente nell’anno 2014 e per l’anno 2015 si prevede (siamo ancora in regime di Bilancio provvisorio) una situazione dal punto di vista manutentivo e gestionale veramente preoccupante in quanto vista la stagione passata, particolarmente piovosa e, l’ingente stanziamento finanziario necessario ad evitare ulteriori ammaloramenti della rete stradale, si prefigura l’impossibilità di intervenire per garantire la manutenzione ordinaria e straordinaria sulla rete stradale di competenza”.