Altro “colpo di scena” di Vittorio Sgarbi

631
Altro
 

Altro “colpo di scena” di Vittorio Sgarbi. Sullo sfondo la mostra più visitata in Umbria del celebre critico d’arte: “Seduzione e Potere”.

Di certo non sono mancati i colpi di scena che hanno reso ancora più intrigante la mostra più visitata in Umbria, “Seduzione e potere. La donna nell’arte tra Guido Cagnacci e Tiepolo”: a cura di Vittorio Sgarbi e promossa dal Comune di Gualdo Tadino. L’esposizione raccoglie oltre trenta opere che raccontano il femminile tra Cinquecento e Settecento ed è visitabile a Gualdo Tadino fino al 3 dicembre.

A tenere banco la polemica che ha visto il critico opporsi alla censura di Facebook, che rifiutava di pubblicizzare lo spot dell’esposizione, accusata di “mostrare” troppa pelle femminile, dipinta, ovviamente. Censura a cui Sgarbi rispondeva pubblicando nel suo profilo social l’immagine di se stesso completamente nudo, accompagnata dalla scritta “#facebookcensurami #seduzioneEpotere”, i cui echi hanno raggiunto presto la stampa nazionale.

Ed ecco, come uno tsunami, arrivare un altro colpo di scena, in cui questa volta il critico d’arte decide di coinvolgere il suo pubblico femminile invitandolo a partecipare dopo la visita ad uno speciale contest.

“Mi è sembrato un modo diverso, diretto e divertente di incontrare il pubblico femminile. Così quando me lo hanno proposto ho detto perché no. Il potere della donna è un potere che domina sul maschio e lo seduce, da sempre”.

È possibile visitare la mostra tutti i giorni a Gualdo Tadino, presso la Chiesa di San Francesco, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Per informazioni 075.9142445 – info@roccaflea.com.