All’aeroporto umbro in otto mesi più passeggeri dell’intero 2022

209

Ad agosto 71.214 gli utenti al San Francesco di Assisi

   

Il numero dei passeggeri transitati nei primi otto mesi del 2023 all’aeroporto internazionale dell’Umbria “San Francesco di Assisi” è stato superiore a quello dell’intero 2022: lo rende noto la società di gesyione dello scalo umbro.

Il periodo gennaio-agosto ha visto transitare 373.592 passeggeri, superando il traffico registrato nel corso dell’intero 2022 (quando fu registrato il record annuale di 369.222 passeggeri), e 4.238 movimenti aerei (+10% sul 2022).

In particolare

in questo periodo estivo estremamente intenso, la società – spiega una sua nota – ha operato ogni giorno con impegno costante al fine di offrire ai propri passeggeri un’esperienza di viaggio unica, mettendo al centro della propria strategia la soddisfazione del cliente, attraverso una infrastruttura funzionale, a partire dalla facilità di accesso ai parcheggi fino al check-in ed alla qualità dei servizi offerti”.

Tutto questo ha trovato riscontro nella fiducia che i passeggeri hanno riservato all’aeroporto, dove anche nel mese di agosto il traffico ha fatto registrare nuovi importanti incrementi: superati per la prima volta i 70mila transiti mensili, con una crescita del +53% rispetto all’agosto 2022 (quando i passeggeri furono 55.740) e del +203% rispetto allo stesso mese del 2019 (quando i passeggeri furono 23.502).

La stagione Iata “Summer 2023” sarà operativa fino al 28 ottobre prossimo, con 16 rotte programmate da/per Barcellona (Ryanair), Brindisi (Ryanair), Bruxelles Charleroi (Ryanair), Bucarest (Ryanair), Cagliari (Ryanair), Catania (Ryanair), Cracovia (Ryanair), Londra Heathrow (British Airways), Londra Stansted (Ryanair), Malta (Ryanair), Olbia (Aeroitalia), Palermo (Ryanair), Rotterdam (Transavia), Tirana (Wizz air), Tirana (Albawings) e Vienna (Ryanair).

Tutti i voli sono acquistabili nei siti delle compagnie aeree che operano i collegamenti.

“Non posso che essere soddisfatta e complimentarmi con il Presidente Sase Antonello Marcucci, con tutto il Cda nonché con il direttore Umberto Solimeno per gli straordinari risultati che il nostro aeroporto internazionale dell’Umbria continua a far registrare”.

È quanto ha affermato la Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, in merito ai numeri forniti dalla Sase.

“Lo sfondamento della barriera dei 70.000 passeggeri in un mese – ha continuato la Tesei – è un ulteriore record che porta, dopo soli 8 mesi, a superare le presenze totale registrate nell’intero 2022. Ovviamente fondamentali non sono solo i numeri – ha sottolineato –  ma anche la qualità dei servizi offerti ai passeggeri. Durante i mesi estivi, infatti, nonostante gli eccezionali volumi, gli utenti sono potuti partire e arrivare senza significativi disagi, grazie agli investimenti e all’ottimizzazione di gestione della struttura. In tal senso voglio ringraziare anche tutti i dipendenti di Sase per la loro professionalità e per il grande lavoro svolto anche in un periodo, quello estivo, in cui gran parte del Paese è in ferie”.

La Presidente Tesei ha poi parlato del futuro dello scalo:

“La Regione, soddisfatta dei risultati sin qui raggiunti che confermano la validità dell’operazione di rilancio dell’aeroporto, fortemente voluta, è pronta a valutare con la Sase un nuovo piano industriale di crescita in termini di passeggeri e rotte nonché di investimenti nella infrastruttura per far sì che sia sempre più un punto di riferimento di tutta l’Italia centrale”.