A Terni la “Festa della solidarietà” di Afad

422

“Il ricavato per riportare in acqua le persone con disabilità complesse”

 

Dopo due anni di stop imposto dalla pandemia torna la “Festa della solidarietà”, un appuntamento che l’Afad, l’associazione famiglie di disabili di Terni, propone da ormai 28 anni.

Quest’anno la giornata di festa, che punta a favorire la socializzazione delle persone con disabilità, la loro integrazione, l’abbattimento delle barriere culturali, ha uno scopo ambizioso: quello di riportare in acqua, nella piscina di viale Trieste, le persone con deficit motori e disabilità complesse.

“Si tratta di un progetto a cui stiamo lavorando in collaborazione con la Provincia e il gestore delle piscine di viale Trieste. Durante il pranzo – spiega la presidente di Afad, Delfina Dati – sarà possibile fare donazioni il cui ricavato andrà a sostenere il progetto di abbattimento di tutte le barriere architettoniche (donazione di sollevatore piano vasca, sollevatore e lettino elettrico per gli spogliatoi) della piscina di viale Trieste, consentendo così la completa fruibilità degli spazi a tutte le persone con disabilità complesse. Ad oggi a Terni – precisa Delfina Dati – non c’è un impianto attrezzato”.

Delfina Dati

Le festa si terrà domenica 18 dicembre, al ristorante il Melograno, e promette tante sorprese e tanti ospiti.

Ci sarà Antonio Lo Cascio, che sarà presente per allietare gli ospiti con la simpatia che lo contraddistingue. Ci saranno Micol Gaggiotti, ragazza non vedente con una voce stupenda e la cantante, Simona Farina, e gli animatori Rifolo e Jack.

Info e prenotazioni 0744 279663.