Usl Umbria 1, nessuna carenza di dispositivi all’ospedale di Castiglione del Lago

65
 

Usl Umbria 1, nessuna carenza di dispositivi all’ospedale di Castiglione del Lago. La fornitura di guanti è stata sempre assicurata in tutti i reparti

 

In riferimento alle notizie di stampa circa la mancata fornitura di guanti e altri dispositivi medici e di protezione individuale agli operatori dell’ospedale di Castiglione del Lago, la Usl Umbria 1 precisa che la sicurezza e la salute dei lavoratori e dei pazienti sono monitorate in modo costante e frequente, nonostante il  sistema  sia messo  a dura prova, non soltanto come risposta ad un obbligo normativo ma come vincolo etico nei confronti dei principali attori (pazienti, cittadini e lavoratori) del proprio mandato.

Nel caso specifico va sottolineato che quello di Castiglione del Lago è un ospedale Covid-free. Per tale motivo il protocollo organizzativo e gestionale sia dei pazienti sia dei visitatori autorizzati sia degli operatori prevede un sistema di filtro che permette l’accesso al ricovero solo a pazienti con tampone negativo. La classificazione in ospedale Covid-free determina una valutazione del rischio differente da quella di ospedali e reparti Covid e, di conseguenza, anche una dotazione di dispositivi di protezione individuale (DPI) adeguata al rischio specifico, come indicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dall’Istituto Superiore di Sanità (Rapporto ISS n. 2/2020 aggiornato al 10/05/2020).

Resta inteso che a tutti i reparti Covid-free delle strutture della Usl Umbria 1 vengono forniti dispositivi di protezione adeguati anche al trattamento di pazienti con Covid o sospetti tali. Il numero fornito è tale da garantire la protezione dei lavoratori per almeno cinque giorni di turno ordinario laddove ritenuto necessario. Per la fornitura dei dispositivi esiste specifica procedura aziendale: il responsabile del servizio o un suo delegato chiede al Servizio di Prevenzione e Protezione la fornitura, generalmente settimanale, dei Dpi. Nello specifico del Servizio Medicina III dell’Ospedale di Castiglione del Lago sono stati settimanalmente autorizzate e fornite 50 mascherine facciali FFP2 (media degli operatori presenti 10 al giorno). Tutti gli operatori aziendali addetti all’assistenza sono inoltre dotati di occhiali oppure visiera come dispositivi di protezione individuale.

Al reparto Medicina III, inoltre, vengono forniti settimanalmente 40 camici in TTR (idrorepellenti) oltre ai camici in TNT per l’assistenza ai pazienti con germi multi resistenti, secondo le indicazioni contenute in specifica procedura aziendale.

Per quanto riguarda i guanti, nonostante una carenza nazionale e la difficoltà all’approvvigionamento, notizia già ampiamente trattata dai principali canali di informazione locale, non si sono rivelati problemi all’ospedale di Castiglione del Lago e al reparto di Medicina III, che peraltro sono stati supportati anche da alcune donazioni da parte di aziende e associazioni.

In una logica di sensibilizzazione all’uso appropriato dei guanti, la coordinatrice infermieristica della Medicina III ha disposto l’assegnazione di una confezione da 100 di guanti a ciascun operatore come “dotazione individuale” invitandoli, naturalmente, a richiederne il reintegro in caso di esaurimento della scorta. Di quanto sopra, naturalmente, esiste tracciabilità ed evidenza sui sistemi sia informatici sia cartacei aziendali.