Umbria in Shape TTG: il Comune di Perugia alla Fiera Internazionale del Turismo a Rimini

337

Evento anteprima di progetto U-flow nell’ambito della strategia di marketing territoriale

Evento anteprima di progetto U-flow nell’ambito della strategia di marketing territoriale ‘Umbria in Shape’ promossa dall’Assessorato al Turismo e al Marketing Territoriale del Comune di Perugia.
La città di Perugia, capofila di un’aggregazione di quattordici comuni dell’Umbria, ha presentato il progetto U-flow per la promozione turistica del territorio, presso gli spazi dello stand istituzionale della Regione Umbria al TTG di Rimini, fiera internazionale del turismo.
Alla conferenza di presentazione hanno preso parte la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, il vicesindaco  del Comune di Perugia Gianluca Tuteri, l’assessore al marketing territoriale, sviluppo economico e turismo Gabriele Giottoli, il presidente dell’Unione dei Comuni del Trasimeno Matteo Burico, Chiara Brustenghi di Umbria Crossing e Rolando Fioriti di Confcommercio.
Il progetto ‘U-flow’ finanziato dal fondo regionale FSC Umbriaperta – Avviso per il sostegno alla costruzione di prodotti turistici territoriali – coinvolge più amministrazioni in una operazione di marketing territoriale integrata legata al turismo esperienziale di matrice sportiva.
“Il progetto prevede la costruzione di circuiti ed eventi rivolti tanto al turista quanto al cittadino, nell’ottica della promozione di un corretto stile di vita improntato al benessere psicofisico attraverso la riscoperta della preziosa combinazione di natura e cultura offerta dal nostro territorio.” – ha dichiarato in apertura di conferenza il Vicesindaco Gianluca Tuteri.
Sono tre gli eventi pilota del progetto previsti a partire da Giugno 2023 e che vedranno protagonisti una community di sportivi, residenti e non, invitati su tre direttrici di percorsi a riscoprire un territorio unico fatto di luoghi urbani ed extraurbani, strade panoramiche e paesaggi mozzafiato. E non solo. La collaborazione con Confcommercio permetterà di accedere a una rete di luoghi consigliati lungo i percorsi per mangiare, dormire oppure per sostare per visite culturali o enogastronomiche.
“L’obiettivo principale – afferma l’Assessore al Turismo, al Marketing territoriale e alla partecipazione attiva dei cittadini, Gabriele Giottoli – è quello di fare di Perugia un centro propulsivo di una progettualità finalizzata alla valorizzazione di tutta la Regione Umbria, in una declinazione che coinvolge i centri storici, le zone periferiche e le aree rurali in uno spirito di collaborazione con i comuni più piccoli.”
Così si è espresso Burico, presidente Unione dei comuni del Trasimeno e sindaco di Castiglione del Lago: “Abbiamo unito un territorio grazie a un’idea: vendere le esperienze e le possibilità che esso offre a più livelli, incluse le proposte del settore privato. La nostra mission consiste proprio nel consentire agli operatori privati, in tal caso turistici, di esprimere al meglio le loro potenzialità. Il lago, Perugia e i comuni del Tevere vogliono diventare uno dei motori dell’Umbria”.
La presidente Tesei ha parlato di “una splendida iniziativa, che ha il pregio di mettere insieme un territorio vasto e quindi di riflettere lo spirito con cui oggi siamo qui a presentare un nuovo brand system per l’Umbria. Una regione fatta di tanti territori che vogliono sempre più lavorare in maniera sinergica per offrire un’esperienza unica a chi li sceglie”.
I Comuni che fanno parte dell’aggregazione guidata dal Comune di Perugia sono: il Comune di Bastia Umbra, il Comune di Corciano, l’Unione dei Comuni del Trasimeno, il Comune di Umbertide, il Comune di Pietralunga, il Comune di Monte Santa Maria Tiberina, il Comune di Lisciano Niccone.
Di seguito i contributi trasmessi dai rappresentanti di alcuni dei Comuni protagonisti del progetto.
Sindaco di Corciano, Cristian Betti: “Il progetto tiene insieme una visione strategica del turismo umbro con l’esaltazione delle specifiche territoriali, senza dubbio il modo migliore per fare sinergia, ottimizzare risorse e condividere contenuti”.
“Fare rete costituisce un obiettivo strategico per promuovere e diffondere la qualità dei servizi del nostro territorio e della nostra Regione – afferma il Sindaco Paola Lungarotti, assessore alla cultura del Comune di Bastia Umbra – E’ nella rete la forza di affrontare la complessità dei cambiamenti in uno sviluppo turistico territoriale che mette in sinergia le caratteristiche di un paese e di una città nella crescita dello sviluppo regionale”.
“Per troppo tempo in Umbria ci siamo autoreferenziati sulle potenzialità del nostro territorio di inimitabile bellezza. Questo progetto rappresenta un enorme e fattivo passo avanti verso la promozione di queste potenzialità, ben poco espresse finora. Ed il turismo esperienziale è sicuramente un ambito carentemente coltivato sia da noi umbri che da chi si affaccia ai nostri territori. Un ringraziamento all’assessore Giottoli per l’instancabile impegno profuso in tal senso”, è il commento di Annalisa Mierla, vicesindaco di Umbertide.