Il Trasimeno è pronto per “Porte Aperte”

699
 

Tutto pronto per l’iniziativa “Porte Aperte al Trasimeno”, l’evento che si terrà dal 26 al 28 maggio con il principale obiettivo di valorizzare il comprensorio del lago composto dai suoi otto comuni: Castiglione del Lago, Città della Pieve, Magione, Paciano, Panicale, Passignano sul Trasimeno, Piegaro e Tuoro sul Trasimeno. In tantissimi hanno aderito all’iniziativa che ha messo a disposizione il pernottamento gratuito per coppie e-o famiglie.

“Ad oggi abbiamo registrato molte adesioni anche per tutte le iniziative che faranno da cornice a “Porte Aperte al Trasimeno” – spiega il presidente Urat (Unione ristoratori e albergatori del Trasimeno), Michele Benemio – che hanno lo scopo di promuovere il territorio nel suo complesso, favorendo le sue eccellenze. Le strutture che hanno aderito – continua il presidente – sono pronte e si presenteranno al meglio per accogliere i visitatori. Ognuno ha fatto la sua parte, anche le amministrazioni, che ringraziamo, si sono impegnate per far trovare i territori al meglio”.

“Porte Aperte al Trasimeno” propone a coloro che vi prenderanno parte percorsi storico culturali, tour enogastronomici, mercatini, attività sportive all’aria aperta, degustazioni e molto altro. Una offerta variegata per conoscere il lago nella sua complessità. Nei vari comuni del Trasimeno ci saranno diverse iniziative tra cui, per esempio, pescatori per un giorno, passeggiate alla scoperta delle erbe, letture al palazzo ducale e remando lungolago.

“L’iniziativa – continua il presidente – ha dato il via a una serie di positive collaborazioni sia con le associazioni di tutti i territori coinvolti che con le stesse amministrazioni. Infatti ai tanti eventi messi in cantiere per l’occasione da Urat – conclude Benemio – se ne affiancheranno altrettanti organizzati da queste realtà dando vita a una vetrina per l’intero Trasimeno”.