Todi: nasce la Consulta delle Associazioni

149
Fonte foto: Ansa.it
 

Todi: nasce la Consulta delle Associazioni. Strumento di valorizzazione del loro ruolo e del loro operato

La Consulta sarà uno strumento di valorizzazione del ruolo e dell’operato delle associazioni, con l’idea di favorire attività di coordinamento per facilitare azioni, progetti e servizi alla comunità, creando una rete tra enti pubblici, volontariato, associazioni, parrocchie e reti informali, vedendo il terzo settore come risorsa del sistema. È un organismo consultivo e propositivo, attraverso il quale il Comune valorizza e promuove la partecipazione di libere associazioni impegnate in attività destinate per tutte le fasce d’età. La consulta promuove l’aggregazione dei cittadini, propone e collabora alla realizzazione di iniziative che favoriscano l’integrazione e il raccordo tra le associazioni locali, la scuola, il Comune e gli altri organismi consultivi, con lo scopo di promuovere lo sviluppo di attività e manifestazioni.

Per effettuare l’iscrizione a questo nuovo organismo partecipativo sarà necessario presentare richiesta d’iscrizione indicando la persona incaricata dall’Associazione a rappresentarla nella Consulta, alla quale possono partecipare tutte le associazioni di volontariato con sede legale e/o operativa nel Comune di Todi.

“Credo fermamente – ha commentato l’assessore Alessia Marta – nelle potenzialità di questo organismo con cui l’amministrazione riconosce alle associazioni non più solo lo status di Stakeholders, ovvero di portatori d’interessi, ma riconosce loro la dignità che spetta loro quali attori principali nel gestire alcune attività di pubblico interesse”.

Il regolamento è il frutto di più di un anno di collaborazione dell’assessorato alle Politiche Familiari e delle associazioni con il CESVOL, centro servizi al volontariato, che è tornato a presidiare il nostro territorio comunale su istanza dell’amministrazione e dell’esperienza molto positiva del DONO DAY, celebrato insieme alle associazioni dal 2017.

“La Consulta, che è un organo delle associazioni e per le associazioni, realizza pienamente il principio di sussidiarietà orizzontale, e permetterà senza dubbio di migliorare le capacità delle istituzioni di dare risposte più efficaci alla soddisfazione dei diritti che a costituzione riconosce e garantisce”.