Terremoto, Coldiretti: “Nuovi posti per capi bovini”

959
   

Raddoppiano in Lombardia i posti per gli animali sfollati del terremoto in centro Italia. A Bagnolo Mella, nel Bresciano, il presidente della Coldiretti Lombardia Ettore Prandini, ha messo a disposizione oltre cento posti per capi bovini da carne e anche un alloggio per l’allevatore. Lo ha comunicato Coldiretti. “Si vanno ad aggiungere agli altri cento per mucche da latte della stalla Aia di San Giorgio nel Mantovano – spiega Ettore Prandini – In un momento grave come questo è giusto fare tutti gli sforzi per aiutare chi è in difficoltà in quelle zone d’Italia che sono state colpite dal maltempo e dal terremoto” Sono circa tremila secondo la Coldiretti le aziende agricole e le stalle sepolte dalla neve nelle aree del Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo colpite dal terremoto dove si contano casi di isolamento, nuovi crolli, decine di mucche e pecore morte e ferite, difficoltà per garantire l’alimentazione degli animali, ma anche per le consegne con tonnellate di latte che si è costretti a gettare.

Fonte: Ansa.it