Successo per Ferro di Cavallo & Friends: bambini e famiglie protagonisti

74
 

Quinta tappa delle feste di quartiere promosse dall’amministrazione comunale. Tante attività dedicate ai piccoli, allo sport e alla socialità in questo popoloso quartiere di Perugia

 

 

Una festa colorata e vivace con tantissime attività e una risposta estremamente positiva da parte del quartiere. Si è chiusa con una grandissima partecipazione di pubblico, superando la attese, Ferro di Cavallo & Friends, quinta tappa del cartellone delle feste di quartiere Perugia & Friends, promosso su iniziativa dell’assessorato al marketing territoriale, sviluppo economico e partecipazione attiva del Comune di Perugia per stimolare processi partecipativi virtuosi e lasciando a cittadini e associazioni coinvolte di volta in volta la scelta del programma da proporre.

“Vedere tante famiglie e bambini – ha commentato Gabriele Giottoli, assessore a sviluppo economico e partecipazione attiva del Comune di Perugia – è molto emozionante per me. Riuscire, dopo un periodo molto complicato, a riportare le persone fuori dai palazzi e a far incontrare generazioni diverse combattendo anche, per quanto possibile, l’isolamento degli anziani, è importantissimo”. “Ferro di Cavallo – ha aggiunto Gianluca Tuteri, vicesindaco di Perugia – è un posto bellissimo e un quartiere molto popoloso e anche per questo la festa ha visto una grande partecipazione. Siamo felici perché gli organizzatori ci mettono del proprio per offrire una proposta di qualità e per fare stare bene le persone. Vogliamo che queste feste abbiano un seguito e il prossimo anno pensiamo di ripartire se possibile con ancora più date”.

Con Ferro di Cavallo & Friends, i bambini, accompagnati dalle famiglie, sono stati al centro di tantissime iniziative, dai laboratori con esperimenti e curiosità scientifiche a cura di Consorzio Auriga e Post al laboratorio psicoeducativo con giochi e attività collettive della dottoressa Francesca Bianconi. Dalle animazioni di Schoolbus con giochi in inglese a cura di Go Global American school of English, alle letture ad alta voce di Bibliobus fino al Rigiocattolo per lo scambio dei giocattoli. A fare da cornice al ricco programma nell’area antistante il centro socioculturale Ferro di Cavallo, da venerdì 9 a domenica 11 settembre, un mercatino di artigianato e la mostra fotografica sull’evoluzione del quartiere ‘Ferro di Cavallo un viaggio nel tempo e nella memoria’. Il passato del quartiere, il suo presente e il futuro sono stati al centro del dibattito a cui, insieme all’assessore Giottoli e al vicesindaco Tuteri, erano presenti Alessandro Guidi, direttore di Città della Domenica che si trova nella parte più alta del quartiere con i suoi oltre 45 ettari di parco, e l’architetto Stefano Staffa, conoscitore, anche per motivi professionali, di quest’area della città. Proprio lui ha sottolineato come ci siano a Ferro di Cavallo alcuni elementi infrastrutturali che hanno segnato e disegnato la fisionomia del quartiere: il passaggio dell’asse ferroviario Firenze Roma che ha incentivato scambi culturali ed economici; il complesso ecclesiastico di San Manno che ospita anche un sito etrusco di grande valore storico, la variante costruita a valle della salita che porta in questo luogo e la grande “intuizione” avuta da Mario Spagnoli di realizzare Città della Domenica, primo parco per famiglie d’Italia. Un quartiere che, in poco tempo, ha conosciuto uno sviluppo molto importante in termini di unità abitative ed è stato in grado di gestire questa crescita grazie

“anche alle persone – ha aggiunto l’architetto Staffa – che respirano e vivono la realtà quotidiana e hanno dimostrato grande coesione e capacità di tenere insieme i bisogni e i sogni”.

Ferro di Cavallo & Friends ha ospitato anche un torneo di calcio a premi per bambini, una visita guidata a San Manno, una cena sociale, musica dal vivo e dj set e cabaret sotto le stelle.