Spello: il Comune ha risparmiato di 1,7 milioni di euro

521
Incontri territoriali: appuntamento con i cittadini del Comune di Spello

Dopo l’approvazione del Bilancio preventivo 2016, il Consiglio comunale di Spello nella seduta di venerdì  scorso,  con 9 voti favorevoli, 3 contrari e 1 astenuto, ha deliberato, nel sostanziale rispetto dei termini, l’approvazione del Rendiconto della gestione esercizio finanziario  2015. L’iter di approvazione del Rendiconto 2015, completo di tutti i collegati documenti obbligatori, ha rispettato  i termini e i percorsi partecipativi:  con il via libera della Giunta ( 8 aprile)  e con il successivo esame e consenso del  Revisore dei Conti  (13 aprile), è stato  depositato a disposizione del consiglieri (14 aprile) e, infine, condiviso nella Commissione consiliare (del 28 aprile).  Nel dettaglio, come si legge dal documento, nel corso dell’esercizio 2015 si sono registrate  riscossioni per 15,3 milioni di euro e i  pagamenti  complessivi sono stati 18 milioni di euro;  il fondo cassa è passato quindi a fine esercizio da 7,7 a 5 milioni di euro . I residui attivi a fine anno erano 10,1 milioni mentre quelli passivi di 12,2 milioni  di euro.  Ne consegue un avanzo di amministrazione di 1,7 milioni la cui scomposizione ha portato ad accantonamenti per circa  1 milione di euro quasi tutti per il Fondo crediti dubbia esigibilità calcolato in modo prudenziale in base alle norme vigenti, 625 mila di Fondi Vincolati e 67 mila euro fondi liberi. Sono risultati sostanzialmente rispettati tutti i parametri gestionali, di efficienza  strutturale e gli equilibri di  bilancio;  il Comune non ha fatto ricorso ad anticipazione di tesoreria, mentre l’indebitamento è stato ridotto di 326 mila scendendo quindi a 1,1 milioni di euro. Le spese del personale rappresentano il 32% delle spese correnti ben sotto il limite di legge del 50%;  monitorato e rispettato il patto di stabilità.  Come nel 2014 anche nel 2015 è stato previsto l’azzeramento della TASI con notevole sollievo per imprese e privati in una fase ancora di diffusa sofferenza socio-economica. “Siamo soddisfatti del risultato ottenuto per l’esercizio 2015, il primo completamente programmato e rendicontato dalla nostra amministrazione – commenta l’assessore al Bilancio Gian Primo Narcisi -;  una concreta  testimonianza dell’oculata gestione e della virtuosità del nostro Ente in continuità con gli anni precedenti e  grazie anche alla diffusa professionalità e al grande senso di responsabilità e abnegazione del personale che ha saputo assicurare una corretta programmazione e una fervente dinamicità delle tante attività sia nel campo delle entrate tributarie, sia nei lavori pubblici che in quello socio-culturale. Siamo stati tra i primi in Umbria e in Italia ad approvare a marzo il Bilancio di Previsione consentendo alla macchina comunale di agire con pienezza di risorse per la tempestiva programmazione dei programmi di gestione. Nell’anno in corso, sarà possibile dare seguito al completamento di straordinarie opere pubbliche come la Villa Romana in località Sant’Anna, l’area verde e i parcheggi a ridosso della stessa, la riapertura della porta San Sisto, il restauro della Torre S. Margherita nonché il proseguimento dei lavori del PIR nel centro storico. Il tutto abbinato a una vivace, costante e qualificata programmazione degli eventi culturali e sociali che animano e attraggono rilevanti flussi turistici nella nostra città”.