“Soddisfazione per approvazione in Commissione della Legge sulle Grandi Derivazioni idroelettriche”

734

La nota di Peppucci

“Piena soddisfazione per approvazione in Commissione della Legge sulle Grandi Derivazioni idroelettriche, predisposto dalla Giunta regionale, nella figura dell’Assessore Roberto Morroni. Grande soddisfazione per l’approvazione in commissione della Legge che disciplina l’assegnazione delle concessioni di grande derivazioni idroelettriche in Umbria, predisposta della Giunta regionale su proposta dell’Assessore Roberto Morroni”.

   

Questo quanto dichiarato dal Consigliere Francesca Peppucci (FI)

“Grazie ad un lavoro congiunto tra l’Assessore Morroni e la Commissione, oltre al prezioso supporto degli uffici tecnici della Giunta e dell’Assemblea Legislativa, è stato possibile predisporre modifiche migliorative rispetto al testo originario, di cui anche io in quota Forza Italia sono firmataria” -sottolinea Peppucci -“Si ricorda ad esempio l’aumento della componente fissa del canone dovuto dai titolari di concessione a 42 euro per ogni chilowatt di potenza nominale media annua di concessione in sostituzione dei 40 euro previsti. Un dialogo che sempre con il contributoo degli uffici tecnici della Giunta e dell’Assemblea, ha permesso la predisposizione e l’approvazione con la minoranza, di un emendamento al fine di ampliare la platea dei Comuni che potranno beneficiare di significative risorse economiche provenienti da una quota dei canoni versati dai gestori delle grandi derivazioni idroelettriche che, in Umbria, interessano prevalentemente la Provincia di Terni, oltre ad una parte della Valnerina perugina”- Conclude Peppucci – “Forza Italia si è dimostrata ancora una volta una forza politica responsabile e collaborativa al fine di approvare una legge quanto più possibile vicina alle esigenze dei territori e capace di dialogare con le varie forze politiche presenti in Assemblea legislativa. Per questo attendiamo fiduciosi l’approvazione definitiva della legge, a riprova del lavoro svolto fin qui, al fine di garantire maggior introiti nelle casse regionali, a beneficio dei territori umbri”.