Sicurezza alimentare: aperto uno sportello alla Camera di Commercio di Perugia

208
A Perugia cresce il numero delle imprese

Sicurezza alimentare: aperto uno sportello alla Camera di Commercio di Perugia. Ha il compito di aiutare le aziende che operano nella filiera del settore agroalimentare a interpretare ed applicare la normativa

Per aiutare tutte le aziende a interpretare e applicare la normativa, la Camera di commercio di Perugia, tramite la sua Azienda speciale Promocamera, in collaborazione con il Laboratorio chimico della Camera di commercio di Torino, ha attivato lo Sportello di primo orientamento sull’etichettatura e la sicurezza alimentare, che fornisce un servizio tecnico rivolto alle imprese della provincia di Perugia che operano in tutta la filiera del settore agroalimentare (produzione, trasformazione e commercializzazione).

La legislazione è stata arricchita da importanti contributi. Le nuove norme, emanate a livello europeo e nazionale, hanno creato un quadro giuridico che comporta necessari adeguamenti da parte delle imprese. In un contesto sempre più competitivo alle imprese interessate a proiettarsi sui mercati internazionali, viene richiesto di adempiere correttamente alle disposizioni relative alla vendita nei Paesi comunitari e all’esportazione extra-Ue dei prodotti alimentari.

Gli esperti – è detto in un comunicato della Camera di commercio – sono a disposizione delle aziende per rispondere a quesiti in materia di sicurezza alimentare: autocontrollo, rintracciabilità, materiali a contatto con gli alimenti, allergeni, trasporto alimenti, shelf life, eccetera, e in materia di etichettatura: studio dei contenuti inseriti in etichetta e dell’etichettatura nutrizionale sulla base della normativa vigente (inserimento dei dati mancanti, adeguatezza della terminologia, etc.) e di etichettatura ambientale: chiarimenti sulle informazioni da inserire sull’imballaggio per il riutilizzo, recupero e riciclaggio dei rifiuti da parte dell’utente finale. Ed ancora, Vendita in UE ed esportazione extra UE dei prodotti alimentari, con indicazioni riguardo alle fonti istituzionali da consultare per vendere ed esportare nei diversi Paesi, orientamento sui requisiti cogenti (analisi e documentazione) nei singoli Paesi extra-Ue.

Per inviare una domanda allo Sportello Etichettatura e Sicurezza alimentare è sufficiente compilare il modulo di richiesta sul sito www.pg.camcom.gov.it ed inviarlo alla mail etichettatura@pg.camcom.it.

I quesiti sottoposti allo Sportello saranno evasi mediamente nel termine di sette giorni lavorativi.

Il costo del servizio per le aziende è pari a 75 euro + Iva, considerando un impegno minimo di un’ora per ogni quesito.

Qualora la complessità del quesito comporti maggiori tempi in termini di impegno lavorativo e conseguentemente di oneri, Promocamera informerà tempestivamente l’azienda sui preventivati nuovi costi.