San Giustino: messa in sicurezza del torrente Vertola, approvato il progetto definitivo

697

La giunta comunale di San Giustino ha approvato il progetto definitivo del I° stralcio funzionale, per la messa in sicurezza del torrente Vertola. L’intervento riguarda la zona dell’abitato nel capoluogo e la zona industrale/artigianale attraversata dal corso d’acqua. L’intervento rientra nelle opere finanziate dalla Regione e dallo Stato per la messa in sicurezza del territorio per un costo di un milione e trecento mila euro.

“E’ un ulteriore passo verso la messa in sicurezza del nostro Comune – ha detto l’assessore comunale ai Lavori Pubblici, Massimiliano Manfroni -, stiamo lavorando con i tempi contingentati per dare il via a un’opera necessaria viste le problematiche di regimentazione delle acque. Abbiamo cercato di fare una programmazione di ampio respiro – continua Manfroni -, progettando la messa in sicurezza di tutto il corso del torrente e degli argini, questo richiederebbe un intervento stimato all’incirca in sette milioni di euro. Per cui è stato finanziato il primo stralcio individuato,  che prevede la messa in sicurezza di un tratto del percorso adiacente l’abitato e la zona industriale, un’area sensibile e che in questo momento è preclusa ad ogni possibilità di sviluppo. La messa in opera significativa riguarda gli argini del tratto, ma soprattutto la costruzione di una cassa d’espansione per raccogliere l’acqua in caso di necessità. Si tratta in definitiva di un investimento molto importante, anche economicamente, per il nostro Comune, ma fondamentale per la sicurezza dei cittadini”.

Adesso partiranno le procedure tecniche con la Regione per la istanza dì verifica di assoggettabilità a VIA, successivamente verrà completato ed approvato il progetto esecutivo, per poi dare inizio alle procedure di gara per l’individuazione della ditta appaltatrice.