Protezione Civile: “La ricostruzione post sisma accelera”

425

Protezione Civile: “La ricostruzione post sisma accelera”. Il responsabile umbro, Alfiero Moretti, fa il punto della situazione: la macchina è in moto

“La macchina della ricostruzione post terremoto è stata messa in moto e ora è necessario lavorare perché si possa andare sempre più veloci”.

E’ quanto ha sottolineato con l’ANSA il responsabile della Protezione civile dell’Umbria, Alfiero Moretti. Che ha parlato di “accelerazione importante” rispetto ai mesi scorsi.

La ricostruzione “leggera” e “pesante” post sisma 2016 in Umbria registra, a metà settembre, 600 pratiche presentate, 260 caricate sui portali e quindi in lavorazione, 250 cantieri autorizzati e 65 già finiti, secondo i numeri a disposizione dell’Ufficio speciale, presso il centro funzionale della Protezione civile regionale. “Attendiamo circa 9 mila pratiche”ha spiegato ancora Moretti.

“Rispetto a febbraio – ha sottolineato ancora – c’è stata un’accelerazione importante, ma il dato più significativo è che tra pochi giorni avremo definitivamente chiuso la fase delle delocalizzazioni con la consegna del terzo modulo del cosiddetto ‘deltaplano’ di Castelluccio di Norcia”.