Perugia: inaugurata la nuova illuminazione a Pian di Massiano

142

Perugia: inaugurata la nuova illuminazione a Pian di Massiano. Circa 300 i punti luce sostituiti, con un risparmio energetico che sfiora il 65%

Si è svolta ieri, alla presenza dei rappresentanti dell’Amministrazione comunale, di Citelum, del Perugia Calcio e delle principali società sportive che operano nell’area, la cerimonia di inaugurazione della nuova illuminazione del Parco di Pian di Massiano.

La riqualificazione illuminotecnica ed energetica dell’area, così come del resto del perimetro impiantistico cittadino, è stata affidata a Citelum, società del Gruppo EDF e leader nel campo dell’illuminazione pubblica, che si è aggiudicata il servizio nel quadro della convenzione CONSIP LUCE 3 cui il Comune di Perugia ha aderito.

Grazie agli interventi realizzati da Citelum nell’area di Pian di Massiano – ha evidenziato il dirigente del Comune Gabriele De Micheli – (un totale di 300 punti luce sostituiti con corpi illuminanti a LED con una potenza media di circa 46 W) e in tutto il territorio comunale, impianti poco performanti, sistemi obsoleti in termini di risparmio energetico e costi di gestione elevati saranno ormai solo un ricordo per la Città di Perugia.

In particolare l’intervento ha consentito di efficientare i punti luce presenti in: Viale del percorso verde e aree attigue; Via Conti, Viale Franco d’Attoma, Piazzale caduti di Superga, Piazzale Guido Mazzetti, Str. Ferro di cavallo –S.Lucia, Area Bocciodromo, -Area PalaBarton.

L’obiettivo è quello di una maggiore sostenibilità e di una considerevole riduzione dell’inquinamento luminoso e dei consumi, con tutto ciò che ne consegue in termini di contenimento della spesa pubblica. A seguito alle innovazioni apportate, il Comune di Perugia potrà infatti certificare oltre il 65% di risparmio energetico con un’equivalente riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera pari a 25 tonnellate l’anno. Ciò a fronte di un incremento dell’illuminamento medio di oltre il 200%.

Un risultato sicuramente importante, reso possibile grazie ad una perfetta sincronia tra i sistemi installati, che vanno dalle sorgenti a LED (dotate di potenze decisamente più basse rispetto a quelle precedentemente utilizzate), a sofisticati dispositivi di regolazione degli impianti attraverso la gestione telecontrollata degli stessi, ad innovativi servizi progettati in ottica smart city (videosorveglianza, wifi, sistemi di controllo del traffico e della qualità aria, pannelli a messaggio variabile).

A fare gli onori di casa, all’interno del museo del Perugia Calcio, è stato il Direttore Sportivo del Perugia Calcio Marcello Pizzimenti che ha voluto ringraziare l’Amministrazione per tutti gli interventi che sta realizzando con l’obiettivo di migliorare la città. L’auspicio per il futuro è che la valorizzazione dell’area di Pian di Massiano si possa completare quanto prima con la ristrutturazione dello stadio Renato Curi.

Il vice sindaco ed assessore all’ambiente Urbano Barelli ha ricordato che si è deciso di organizzare questa cerimonia di inaugurazione per coinvolgere e condividere. Una serata – da lui definita “del rispetto” – per informare le società operanti nell’area e la città tutta dell’investimento significativo messo in campo dall’Amministrazione.

Riferendosi alle associazioni, sportive e non, Barelli ha posto l’accento sul rinnovato protagonismo che è in atto in città ormai da qualche tempo; ciò è confermato dal fatto che i cittadini hanno deciso di collaborare attivamente con l’Amministrazione in diversi settori dall’art bonus, progetto che a Perugia ha avuto un riscontro che non ha eguali a livello nazionale, fino alle aree verdi.

“In questa occasione – ha concluso – celebriamo la festa di Pian di Massiano che è il luogo per eccellenza dedicato allo sport e che deve diventare il luogo della qualità  del verde. Per ora siamo solo all’inizio, perché molto altro ancora vogliamo fare”.

“L’inaugurazione della nuova illuminazione nell’area, progetto su cui l’Amministrazione ha fortemente puntato – ha evidenziato l’assessore allo sport Emanuele Prisco – ci permette oggi di accendere non solo una luce sulla sicurezza e la qualità di Pian di Massiano come luogo ricreativo e di socialità, ma anche di focalizzare l’attenzione sulle numerose società sportive che operano in quest’area, valorizzando l’importantissima attività che giornalmente svolgono soprattutto in favore dei più piccoli. Senza dimenticare che Pian di Massiano è sede storica delle squadre professionistiche, autentiche eccellenze che Perugia ha la fortuna di vantare”.

Ed è stato proprio l’assessore allo sport ad elencare tutte le società sportive che hanno inteso partecipare alla cerimonia.

MUSEO DEL PERUGIA

A.C. Perugia Calcio

Polisportiva Madonna Alta

APD Montemorcino.

VELODROMO

Gs. Forno Pioppi- Fortebraccio asd

G.S. Testi Cicli ASD

BOCCIODROMO

S.s. Bocciofila Città di Perugia

Bocciofila Sant’Angelo-Montegrillo

ASD Arcieri Augusta Perusia

ASD Fortebraccio –Sez. Tiro con l’arco

PISTA DI PATTINAGGIO

Skateboard Perugia

Rugby Perugia ASD

Perugia Rugby Junior

Perugia Baseball

Podistica Lino Spagnoli

Podistica Avis

Podistica Circolo dipendenti Perugina

Podistica Dream Runners Perugia

PALABARTON

Sir Volley

ASD School Volley

ASD Climbing Zone

ASD Agon Perugia

ASD Invictus Perugia

ASD Pian di Massiano

Marco Di Domenica, Responsabile delle Relazioni Istituzionali di CITELUM Italia, ha afferma:

“In linea con i desiderata e le aspettative espressi fin dall’inizio del progetto dall’Amministrazione Comunale,  a Perugia abbiamo realizzato degli interventi di grande rilievo,  diretti a garantire progressivamente alla Città le potenzialità di una vera Smart City, ovvero di un luogo dove tutti i processi essenziali del vivere sociale vengono riletti in chiave di opportunità, benessere, sviluppo umano ed economico e migliore qualità della vita. Tutto ciò grazie all’uso della tecnologia e con un minimo comune denominatore: l’ambizione di realizzare una città del futuro, più intelligente, bella e sostenibile.”

A concludere la serie degli interventi è stato il sindaco di Perugia Andrea Romizi.

“L’iniziativa – ha spiegato – va ricondotta all’interno di un progetto di riqualificazione dell’illuminazione più ampio che riguarda tutto il territorio di Perugia, tra i più vasti d’Italia. Per renderlo possibile è stato necessario un grande impegno da parte degli uffici del Comune che, in prima istanza, hanno provveduto ad effettuare un dettagliato censimento della situazione esistente a Perugia. Questo rappresenta un metodo da riproporre: prima, cioè, è bene conoscere lo stato della situazione e solo in seguito si possono mettere in campo le azioni conseguenti Dopo il censimento è emersa la presenza di un sistema di illuminazione obsoleto ed in molti casi fuori norma. Per questo abbiamo deciso di procedere ad una sostituzione totale dei corpi illuminanti, con l’obiettivo di determinare benefici in termini di decoro, sicurezza e sostenibilità finanziaria”.

Romizi ha tenuto a precisare che il progetto di sostituzione dell’illuminazione si interseca profondamente con le altre azioni volute dall’Amministrazione, in primis quella volta ad introdurre la banda larga su tutto il territorio. Questo collegamento, infatti, permetterà di utilizzare i punti luce di ultima generazione per tante applicazioni innovative (telecamere, wi-fi, ecc.), integrandosi nel contempo con le scelte di mobilità sostenibile che sono state varate nel nuovo pums, con attenzione particolare per i percorsi ciclo-pedonali.

Ne emergerà una Perugia più attrezzata per far fronte alle sfide della modernità.