Perugia, fermati due filippini dalla Polizia

867
 

Prima una bottigliata alla testa, poi calci in ogni parte del corpo e colpi di taglierino al capo, al volto e al petto: questa la brutale aggressione messa in atto ieri sera a Fontivegge di Perugia, in piazza Vittorio Venetto, da due fratelli tunisini (ora in carcere) nei confronti di un loro connazionale (guarirà in 40 giorni) e della moglie italiana di quest’ultimo che ha cercato di difenderlo. Aggrediti anche gli agenti che li hanno arrestati. Da chiarire i motivi dell’aggressione.