Panicale “In vitro”: al Trasimeno scatta l’”operazione lettura”

1083
   

“Operazione lettura”: è quanto si sta attuando al Trasimeno dove gli otto Comuni, a fianco dei servizi socio-sanitari, delle scuole e di alcune associazioni di volontariato stanno lavorando dallo scorso autunno al progetto di promozione della lettura “In Vitro, per piccoli grandi lettori”. In questo contesto, martedì 5 maggio ’15 alle ore 15,30 a Panicale, nella Sala San Sebastiano, all’interno del “Patto Locale per la Lettura”, sarà presentata la “mappatura della promozione della lettura” dell’Ambito sociale del Trasimeno, nella quale sono rappresentate e messe in rete, per la prima volta, tutte le esperienze messe in campo su questo settore. Il progetto “In Vitro, per piccoli grandi lettori” è stato sancito dal Protocollo di intesa per gli anni 2014-2015 (prorogato al 2016) con il Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, adottato tra gli altri dalla Regione Umbria e, a livello locale, dalla Zona sociale 5 del Trasimeno. Si tratta di un progetto in continuità e integrazione a “Nati per leggere” attivato da diversi anni in Umbria. La zona sociale 5 del Trasimeno si è costituita nel Gruppo Locale di Progetto, costituito dagli 8 Comuni dell’ambito (di cui Panicale è capofila), dal Distretto Sanitario del Trasimeno-Usl Umbria1, dai servizi di prima infanzia, dalle scuole dell’infanzia e primarie, dal CeSVol-sportello del Trasimeno, dalle Biblioteche, dalla rete Nati per Leggere e da altre associazioni di volontariato. Il Gruppo a cadenza mensile si è incontrato e ha prodotto il “Patto Locale per la Lettura”, di cui l’incontro del prossimo 5 maggio rappresenta una tappa importante. “La promozione della lettura – fanno sapere dal Comune di Panicale – oltre ad essere un bene comune e un significativo intervento di promozione culturale ad ampio raggio, si configura anche come strumento di prevenzione sociale e della salute. Un adulto che legge ad alta voce ad un bambino, oltre a compiere un gesto d’amore, ha dei risvolti importanti per lo sviluppo della personalità del piccolo sul piano relazionale, emotivo, cognitivo, linguistico, sociale e culturale”. Intanto dal Cesvol si apprende che è possibile iscriversi al Corso gratuito di formazione per lettori volontari promosso dalla Regione e di prossima attivazione.