Le aziende agricole CIA dell’Umbria sbarcano su Alibaba.com

198
Nella foto: Matteo Bartolini
 

Le aziende agricole CIA dell’Umbria sbarcano su Alibaba.com. Dopo l’accordo tra CIA e il colosso dell’e-commerce b2b, al via il seminario per aiutare le piccole e medie imprese agricole umbre ad aprire nuovi mercati online

Le aziende agricole Cia dell’Umbria sbarcano su Alibaba.com, il colosso cinese dell’e-commerce B2B, per promuovere l’export del Made in Italy del settore food, con forti agevolazioni economiche, sfruttando l’enorme potenziale dei nuovi canali di vendita online e favorendo incontri sul web con i buyers di tutto il mondo. Con questo obiettivo si terrà domani 27 gennaio 2021 (ore 15, modalità on line) un seminario di formazione per gli imprenditori agricoli del territorio umbro che vorranno cogliere questa opportunità, garantita dall’accordo che Cia-Agricoltori Italiani ha sottoscritto lo scorso luglio con Alibaba.com.

L’intesa, che avrà durata di un anno, vede l’impegno tra Cia e Alibaba anche attraverso Adiacent, unico global service partner certificato del portale web internazionale per l’erogazione di servizi a valore aggiunto nella Comunità Europe. Un modo per facilitare il collegamento tra acquirenti e fornitori, produttori e grossisti, e per condurre affari in modalità virtuale, vista anche la situazione emergenziale globale che il mondo sta vivendo a causa del Coronavirus.

“Dal verificarsi dell’emergenza sanitaria, la Cia Agricoltori Italiani ha sviluppato progetti ed iniziative con l’obiettivo di individuare nuovi mercati – racconta Laura Brida, Responsabile Ufficio Organizzazione Cia nazionale – al fine di dare un supporto concreto alle imprese agricole associate. I progetti sono stati sviluppati partendo anche da un sondaggio online sottoposto a un campione di aziende sull’analisi dei dati dei canali di vendita online registrati nel primo trimestre 2020. I risultati hanno messo in evidenza una crescita esponenziale della spesa online e la crisi del mercato Horeca. Da questa analisi è nato l’accordo con Alibaba.com, per sviluppare nuovi sbocchi commerciali fino ad oggi poco sfruttati, con un focus specifico per le piccole e medio imprese e le forme associate”.

Alibaba.com in numeri: quanto vale l’e-commerce B2B

È la più grande piattaforma di e-commerce B2B a livello internazionale con circa 26 milioni di buyer all’attivo, 150 milioni di utenti registrati, oltre 300.000 richieste al giorno per 40 settori merceologici. “ Si tratta  – continua Laura Brida – di una grande fiera digitale aperta 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Tra i settori merceologici presenti nella piattaforma le categoria più ricercate dai buyer sono il food&beverage e i prodotti agricoli: ciò significa che i prodotti italiani hanno enormi possibilità di farsi conoscere e di successo. D’altra parte i dati parlano chiaro: oggi l’e-commerce B2B, ovvero lo scambio commerciale tra aziende è 11 volte più grande del B2C, vale a dire lo scambio commerciale dall’azienda al consumatore finale. Attualmente l’export online italiano B2C vale circa 11 miliardi di euro, mentre l’export online italiano B2B arriva a fatturare ben 132 miliardi.

Per il presidente Cia Umbria, Matteo Bartolini,

“l’accordo con Alibaba è un passo avanti per affrontare e superare questa crisi globale, aprendosi al mercato del web che, in questo ultimo anno, ha conosciuto una crescita esponenziale senza precedenti. Per questo, come Cia abbiamo voluto dare ai nostri imprenditori agricoli l’opportunità di superare l’impasse in cui ci troviamo, sfruttando, con il nostro sostegno formativo ed economico, le opportunità e le potenzialità offerte da Alibaba.com. Con il seminario di domani avviamo un nuovo processo di crescita e internazionalizzazione delle PMI agroalimentari umbre, anche ascoltando la testimonianza di quelle realtà aziendali italiane che ad oggi sono già presenti, con successo, nel marketplace B2B”.