L’Altotevere si mobilita in difesa della sanità pubblica

227

Il 23 manifestazione davanti all’ospedale di Città di Castello

   

Gli amministratori dei Comuni dell’alta valle del Tevere, i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil, di Confindustria Altotevere e del mondo dell’associazionismo socio-sanitario del comprensorio manifesteranno il 23 settembre alle ore 10.00 davanti all’ospedale di Città di Castello “in difesa della sanità pubblica e per il rafforzamento dei servizi ospedalieri e della medicina del territorio”.

 

Lo annuncia il Comune in una nota.
    “Sarà il modo di chiedere a Regione Umbria e Usl Umbria 1 un confronto costruttivo per affrontare e risolvere le criticità che sta vivendo la sanità pubblica in Altotevere e rappresentare a una sola voce la necessità che i servizi rivolti ai cittadini vengano migliorati e potenziati con gli investimenti di cui c’è urgente e indifferibile bisogno”, spiega il sindaco di Città di Castello Luca Secondi a nome dei promotori dell’iniziativa, invitando alla mobilitazione “tutti i cittadini che vogliono dare un segnale forte e unitario di rivendicazione del legittimo diritto delle comunità della vallata di usufruire di prestazioni e livelli assistenziali adeguati agli obiettivi di tutela della salute pubblica”.
    Contenuti e modalità organizzative della manifestazione sono stati definiti in una riunione nella residenza municipale tifernate.