La Molini Fagioli a Sigep 2023 con la nuova linea sintesi e il Progetto Zero d’avanguardia

115

L’azienda di Magione è accompagnata da alcuni dei pizzaioli più premiati d’Italia. Appuntamento fino al 25 gennaio a Rimini con tutte le novità del molino agricolo e artigianale umbro

 

Punto di riferimento annuale per le innovazioni del settore foodservice, Sigep è in corso fino a mercoledì 25 gennaio nel quartiere fieristico della città di Rimini. Tra gli oltre mille espositori presenti, c’è anche uno spazio dedicato all’azienda umbra Molini Fagioli, tra le realtà più importanti del settore molitorio italiano, con più di settant’anni di storia. L’azienda con sede a Magione, infatti, ha lanciato in esclusiva la nuova linea di farine Sintesi e ha presentato il progetto Zero D’avanguardia: per un ritorno all’ingrediente di campagna. In particolare, il nuovo sfarinato Sintesi è il primo prodotto in assoluto nato dalla macinazione di grano tenero assieme a grano duro, ottenuto grazie all’utilizzo della tecnologia brevettata macinazione integrata. Aggiungendosi alle linee di farine già consolidate dell’azienda umbra, Sintesi rappresenta, come si evince dal nome, la sintesi dell’eccellenza della macinazione; può essere utilizzato in purezza o impreziosire tutti i tipi di impasto, dalla pasticceria alla panificazione, dalla pizza alla pasta fresca.

Molini Fagioli, in collaborazione con i suoi partner distributori horeca, inoltre, ha presentato a Sigep il progetto Zero D’avanguardia, dedicato alla valorizzazione di tutti i professionisti dell’arte bianca che nella loro attività rispettano determinati requisiti: utilizzano farina di filiera agricola certificata italiana Oirz (Origine italiana a residuo zero), la prima e unica farina in Italia certificata a residuo zero da un ente esterno (l’ente indipendente certificatore Dnv – Det Norske Veritas); utilizzano materie prime di eccellente qualità, con particolare attenzione a prodotti Igp, Dop e biologici, oltre che ai presidi Slow Food. Requisiti che saranno verificati con continuità attraverso controlli da parte di tecnici ed esperti del settore. Solamente pochi professionisti verranno selezionati ogni anno e potranno essere definiti Zero D’Avanguardia.

L’azienda umbra, in vetrina durante Sigep, è accompagnata da importanti maestri pizzaioli che animano lo stand con i loro prodotti creati con le farine Molini Fagioli e che sono disponibili a momenti di incontro e confronto tecnico con i visitatori. Sono già intervenuti Cristiano Garbarino, campione mondiale della pizza 2018, Mario Cipriano, tre spicchi Gambero Rosso e 33esimo in 50 Top Pizza, il tecnico Paolo Spadaro, esperto nell’arte della pizza, e Luca Lanzano, brand ambassador Molini Fagioli (Mf). Fino al 25 gennaio, sarà invece la volta, insieme a Spadaro, dei brand ambassador Mf: Michele Croccia, master istruttore della scuola italiana pizzaioli e Pfc; Tony Scalioti, Campione dei Campioni 2019, terzo posto al campionato mondiale Pizza a Parma 2018; Camelia Rusu, campionessa mondiale 2022 di pizza in teglia.

Per poter scoprire le farine Molini Fagioli e il suo utilizzo nei migliori prodotti di pizzaioli, pasticceri e panificatori, l’azienda è allo stand B5/146.