Il Centro Sportivo Italiano ad Assisi per “Ricostruire Ricucire Pacificare”

67

Il Centro Sportivo Italiano ad Assisi per “Ricostruire Ricucire Pacificare”. Presente anche il Cardinal Gualtiero Bassetti: “Siate testimoni autentici”

Si è tenuto ad Assisi (2 e 3 marzo) lo Stage per dirigenti e arbitri dei Comitati del Centro Italia, Umbria Marche Abruzzo e Lazio, che si sono incontrati per ragionare insieme sui valori cristiani dello sport . La due giorni di formazione dal titolo “Ricostruire Ricucire Pacificare”, organizzata dal CSI Umbria, è stato un momento per interrogarsi sui veri valori dello sport di aggregazione cercando di andare oltre la sola prestazione sportiva.

“Un punto del nostro decalogo – ha sottolineato Roberto Pascucci Presidente CSI Umbria – dice che il CSI deve vivere il presente sia facendo attività sportiva che partecipando al proprio momento storico e politico”.

Ha portato la propria testimonianza anche il Cardinale Gualtiero Bassetti che ha dichiarato.

“Lo sport comporta la gara, ma non come schiacciamento dell’avversario ma come promozione di tutte le persone. E con lo sport si cerca di andare a fondo di quelli che sono i problemi della nostra società, del nostro paese, dell’accoglienza nel senso che anche questo deriva dallo sport. Uno sportivo è inserito nel tessuto vivo della società”.

Si è iniziato incontrando lo storico Ernesto Preziosi e ripercorrendo, attraverso pellicole datate, i 75 anni del CSI dal quale sono emersi campioni come Coppi e Bartali. Si è proseguito poi con la tavola rotonda dove oltre al Cardinale Presidente della CEI, che si è relazionato sul tema “L’impegno politico e sociale dei cattolici”, sono intervenuti anche il Professore Andrea Ciampani docente di Storia Contemporanea alla Lumsa di Roma e Gianluigi de Palo Presidente del Forum Nazionale dell’Associazioni Familiari. Importante momento di condivisione è stato il pellegrinaggio verso la Basilica di Santa Maria degli Angeli culminato con la celebrazione della messa per i dirigenti sportivi. Il giorno dopo l’incontro è culminato con un momento di confronto insieme al Vice Presidente Nazionale CSI Marco Calogiuri e Raffaele Candini presidente Csi Romagna e le conclusioni portare dal Presidente Nazionale del Csi Vittorio Bosio. Particolare attenzione c’è stata per i dirigenti Under 25 con laboratori formativi e per il settore arbitrale coinvolto e impegnato in test atletici e tecnici.