Idrico & Rifiuti: conferenza annuale Auri all’insegna della trasparenza

392
Idrico & Rifiuti: conferenza annuale Auri all'insegna della trasparenza

Idrico & Rifiuti: conferenza annuale Auri all’insegna della trasparenza. Una due giorni aperta a tutti, a Bastia Umbra e a Terni.

Si è svolta nel segno della trasparenza la conferenza annuale sui servizi pubblici locali dell’Autorità umbra per rifiuti e idrico (Auri) attraverso due giornate, giovedì 14 a Bastia Umbra e venerdì 15 dicembre a Terni, aperte a cittadini, associazioni dei consumatori e associazioni imprenditoriali e sindacali. Un’occasione per fare il punto sullo stato del servizio, i rapporti con gli utenti e gli obiettivi che si prefigge di portare a termine l’Auri, divenuta pienamente operativa dallo scorso aprile, quando sono stati ufficialmente soppressi i quattro Ambiti territoriali integrati (Ati) dell’Umbria per le funzioni dei servizi idrico e rifiuti, in particolare nei compiti di programmazione degli investimenti, determinazione delle tariffe, controllo sulla corretta esecuzione del servizio nel rispetto delle normative nazionali e dei contratti di servizio, e tutela dei consumatori. Presenti, oltre ai rappresentanti dei gestori del servizio idrico integrato (Umbra Acque, Sii Terni e Vus a Bastia) e quelli dei rifiuti per i singoli sub-ambiti (a Terni), alcuni sindaci che fanno parte dell’Assemblea dell’Auri composta, appunto, dai 92 Comuni umbri. Tra loro, ha presenziato all’incontro di Bastia il sindaco di Corciano Cristian Betti, presidente dell’Auri, il quale ha voluto ricordare la figura del vicepresidente venuto a mancare domenica 10 dicembre, il sindaco di Spoleto Fabrizio Cardarelli, osservando un minuto di silenzio. Hanno relazionato, inoltre, Giuseppe Rossi e Fausto Galilei, direttori dell’Auri. I gestori, tra cui il presidente di Umbra Acque Gianluca Carini, hanno illustrato lo stato del servizio e i rapporti con gli utenti, dando conto dei reclami pervenuti in linea con quanto previsto dalla normativa di riferimento, cioè l’articolo 2 comma 461 lettera E della legge numero 244 del 2007.