Gubbio: arriva la Festa della Poesia, Guido Catalano tra gli ospiti

287
Foto: touripp

In programma a Gubbio il 25 e 26 marzo prossimi, tra laboratori, reading e iniziative per i più piccolini

   

 

Arriva a Gubbio il 25 e 26 marzo prossimi la seconda edizione della Piccola Festa della Poesia, iniziativa patrocinata dal Comune di Gubbio e ideata e promossa dall’Associazione Umbria in Voce, una realtà ormai radicata nel territorio che si occupa di progettazione culturale inclusiva, con particolare attenzione al valore della comunità e all’incontro tra generazioni. Il programma della due giorni, presentato alla stampa questa mattina in Sala Consiliare alla presenza del sindaco di Gubbio Filippo Stirati, dell’assessore alla Cultura Giovanna Uccellani e della direttrice artistica di Umbria in Voce Claudia Fofi, è rivolto a persone di ogni età, con numerosi laboratori che, come nello stile consueto di Umbria Voce, non richiedono competenze particolari per chi vuole partecipare. “Tra le esperienze proposte – ha spiegato Claudia Fofi – ci sarà quella della scrittura creativa, con il laboratorio di arte-voce-suono guidato dall’arteterapeuta Giulia Nardi insieme  alla musicista italo americana Emma Grace, un laboratorio di scrittura dell’haiku passeggiando per le strade del centro storico della città con la poeta e scrittrice Antonella Giacon, un seminario sullo slam poetry che sicuramente attirerà l’attenzione dei più giovani con Matteo di Genova, vincitore del Premio Dubito. E poi un laboratorio per bambini (6-11 anni) sulle poesie di Gianni Rodari guidato da Francesca Nicchi e il Gruppo Amarte. Ci sarà anche l’occasione di vivere un’esperienza di canti e poesia da tavolata con i poeti e cantori dell’associazione Lottava Rima la domenica a pranzo”.

Ma l’evento clou della Piccola Festa della Poesia è sicuramente rappresentato dal reading letterario di Guido Catalano, che torna in tour dopo sei anni di assenza con “Smettere di fumare baciando”, in programma sabato 25 alle 18:00 in Biblioteca Sperelliana. Sempre il 25 alle 21:30 ci sarà un evento per riscoprire la biblioteca in tutto il suo splendore e in un modo inusuale: la “Notte bianca della poesia in biblioteca”, omaggio alla poesia e ai poeti del passato e contemporanei con la partecipazione di poeti, attori, musicisti, cantanti, performer, un percorso guidato in piccoli gruppi.

“Un progetto che valorizza luoghi e spazi della cultura in città – ha sottolineato in conferenza stampa il sindaco Stirati – in una combinazione di musica e voci che è estremamente contemporanea ma anche così tanto antica. Con soddisfazione diamo il nostro contributo a una manifestazione che darà spazio alle eccellenze della poesia in luoghi di altissima bellezza”.
 
L’assessore alla Cultura Giovanna Uccellani ha sottolineato come “l’Amministrazione abbia aperto volentieri, anche in orari non consueti, gli spazi della biblioteca (e non solo) per questo Festival, stante l’offerta culturale importante di questa due giorni poetica: sono certa del fatto che i nostri luoghi, così pieni di arte e bellezza, si sposeranno perfettamente con le rime, le note e i testi degli artisti e poeti che Gubbio ospiterà nel prossimo fine settimana”.
 

Tutto il programma della Piccola Festa della Poesia si trova sul sito www.umbriainvoce.it, per prenotare gli eventi (obbligatoria la prenotazione per Guido Catalano) si può scrivere una mail a umbriainvoce@gmail.com.